GIAMPAOLO: “ERA LA PARTITA PIU’ DIFFICILE, IL BRESCIA PER VINCERE A CATANZARO FACCIA COME NOI OGGI”

L’allenatore del Bari: “Atteggiamento giusto, ci siamo aiutati uno con l’altro”

Bari. Federico Giampaolo, allenatore del Bari, tira un sospiro di sollievo. Ottiene la sua prima vittoria alla guida del Bari, una squadra che non vinceva dal 17 febbraio. E adesso per i galletti pugliesi c’è il play out con la Ternana. 

Quella con il Brescia è la vittoria della speranza ?

“E’ una vittoria importantissima. Era la partita più difficile e complicata del campionato. La squadra sapeva che non poteva sbagliare l’atteggiamento, l’ho vista aiutarsi, correre uno per l’altro. Quando hai un risultato secco, la tensione si percepisce, ma è stata positiva e l’hanno trasmessa in campo”. 

E’ stato il miglior centrocampo della stagione ? L’avete vinta lì?

“Quando hai giocatori che sanno giocare bene a calcio come Maiello, Benali e lo stesso Acampora li devi mettere nelle condizioni per giocare. Tutti però hanno fatto una partita giusta: correvano in avanti, accorciavano. Non era facile: ho fatto il calciatore e so che queste partite, in una piazza come Bari, vanno vissute al 100%. I giocatori adesso sono consapevoli della situazione e una prestazione così può essere il miglior viatico per il play out”. 

Perchè non si è visto prima questo Bari?

“Sono le stranezze del calcio. A volte ci si riesce, a volte no, a volte ci sono gli avversari che non te lo permettono. Non abbiamo però ancora fatto nulla, abbiamo solo alzato la testa da sott’acqua: ora ci aspettano due partite di uno spessore importante”. 

Di Cesare non finisce di stupire…

“Credo che abbia sbagliato ruolo nella sua carriera. Anche a Parma aveva fatto un gol da attaccante vero. Ha 40-41 anni e bisogna solo prendere esempio. Ha qualità e non tanti attaccanti sanno fare gesti tecnici sotto porta come lui”. 

Si è sbloccato Sibilli?

“Lui ha un carattere sempre positivi, anche nelle difficoltà trasmette questa positività. Oggi ha preso anche un palo e poteva fare doppietta”. 

Ora ai play out si azzera tutto?

“Si. Decisamente. Bisogna essere pronti a soffrire”. 

Per i play off invece che chances può avere il Brescia?

“I play off sono diversi, i valori di solito emergono, ma al primo turno è partita secca e devi fare una grande prestazione come abbiamo fatto noi oggi. Se il Brescia dovesse riuscirci a Catanzaro può giocarsi le sue carte poi al secondo turno sarà un po’ diverso perchè sono due partite, ma in un match secco i valori possono anche essere ribaltati”.