IL CORRIERE DELLA SERA, EDIZIONE DI BRESCIA: “DUE GRUPPI STRANIERI INTERESSATI ALL’ACQUISTO DEL CLUB, MA CELLINO CHIEDE 20 MILIONI PIU’ IL CENTRO SPORTIVO E PER ORA NON HA COMUNQUE FRETTA DI VENDERE”

Brescia. L’edizione bresciana odierna del “Corriere della sera” svela nuovi particolari, dopo quelli già emersi qualche giorno fa sul quotidiano “Bresciaoggi”, relativamente a gruppi di imprenditori interessati all’acquisto del Brescia calcio.

“Ci sono due interessi stranieri – scrive il Corsera – uno rappresentato da un imprenditore nordamericano che in passato ha già investito nel calcio fuori dall’Italia, non si tratta quindi del fondo Elliot nè di James Pallotta. Vi è inoltre un’interlocuzione in corso anche con una compagine straniera interessata alle rondinelle, che avrebbe al suo interno una possibile cordata bresciana come socio di minoranza. Non sono solo ipotesi, ci sono contatti già avviati. Nomi sempre top secret – scrive sempre l’edizione bresciana del Corriere della sera – mentre la posizione di Cellino è tutt’altro che misteriosa: l’attuale proprietario vuole vendere solo alle sue cifre e con ponderazione dopo aver avuto garanzie di solidità e credibilità del compratore”.

Il Corsera aggiunge un dato fondamentale: “Venti milioni più il Centro Sportivo, questa è la base di partenza e lo sarebbe stata anche se qualcuno avesse voluto provare ad acquistare il Brescia in Lega Pro”. Inoltre il quotidiano spiega un altro dettaglio tutt’altro che trascurabile: “Non siamo all’ultimo chilometro e nemmeno al penultimo, specie se la classifica continuerà a portare notizie positive, magari con un Brescia in zona play off prima del mercato di gennaio”. Tutto molto chiaro: Cellino non ha alcuna fretta di vendere il club, se non alle sue condizioni che in questo momento appaiono fuori mercato.

condividi news

ultime news