GASTALDELLO AL LAVORO CON IL MATCH ANALYST FARINA PER VALUTARE GLI ERRORI COMMESSI NELLA SCORSA STAGIONE SUI CALCI PIAZZATI E STUDIARE NUOVE SOLUZIONI, CASTAGNINI SUI TANTI CONTRATTI IN SCADENZA

L’allenatore delle Rondinelle, in attesa di essere ufficializzato con la conferma, sta già pianificando la prossima stagione che partirà ufficialmente tra una settimana e rischia di perdere Bortolazzi come vice. Il diesse tratta con gli agenti di dieci giocatori che a febbraio potrebbero già firmare per un’altra squadra

Brescia. Daniele Gastaldello sta già lavorando come se fosse già l’allenatore del Brescia anche per la prossima stagione che inizierà sabato prossimo con il ritiro a Torbole Casaglia. E lo fa perchè Massimo Cellino gli ha dato l’imprimatur ormai da diversi giorni. Nessuna comunicazione alla stampa e quindi alla tifoseria, ma questo non fa notizia. Gastaldello ha ancora un anno di contratto, gode della fiducia del Lider Maximo e tanto basta.

Settore tecnico. Dopo la notizia della nuova esclusione della Reggina, Gastaldello ha chiamato il match analyst Davide Farina con il quale ha iniziato a rivedere partite e schemi, soprattutto sui calci piazzati, della scorsa stagione per capire cosa non è andato e cosa si può studiare di diverso e di nuovo per la prossima annata. Gastaldello sta anche aspettando che Mario Bortolazzi sciolga le riserve se vorrà essere ancora il vice allenatore, al momento l’ex braccio destro di Donadoni non è così convinto di rimanere in biancoazzurro. Servirà anche un nuovo preparatore dei portieri, a meno che Cellino non ripensi alla decisione di silurare Vitrani, reo secondo il presidente biancoazzurro di aver spinto nel finale di stagione per continuare a far giocare Andrenacci anzichè Lezzerini. Quest’ultimo sarà il portiere titolare della prossima stagione. Come preparatore atletico dovrebbe invece rimanere Sciuto, che da inizio settimana con i fisioterapisti Maggi, Crescini e Raccagni sta lavorando a Torbole Casaglia con i reduci dagli infortuni: Bertagnoli, Olzer, Huard, Jallow, Papetti più Viviani reduce da sei mesi di inattività agonistica essendo stato messo fuori rosa.

Staff dirigenziale. E mentre Cellino continua ad avere al suo fianco i consiglieri Ruggeri e Marruccu (quest’ultimo non entrerà ufficialmente nell’organico, ma collaborerà da esterno con Cellino), il diesse Castagnini – dopo aver scelto tramite il collaboratore Roberto Galletti il nuovo allenatore della Primavera: Luca Belingheri – deve mettere mano ai tanti contratti dei giocatori che scadranno nel giugno del 2024. Sono in corso contatti con gli agenti di Andrenacci, Cistana, Mangraviti, Adorni, Huard, Bisoli, Garofalo, Van de Looi, Niemeijer e Ayè, che se non rinnoveranno o verranno ceduti, giocheranno nel 2023-24 pronti poi a poter firmare già a febbraio per un’altra squadra, liberandosi a parametro zero alla fine del campionato.