ALLENATORE: CON LA SERIE B TORNA POSSIBILE ALVINI, MA CELLINO HA SEMPRE IN TESTA GASTALDELLO

Brescia. Con l’esclusione della Reggina e la virtuale riammissione in serie B del Brescia, il club biancoazzurro può ora cominciare a concentrarsi su allenatore e squadra. Con lo scenario della cadetteria persa sul campo e riacquisita grazie ai guai della Reggina, si riapre la possibilità di arrivare a Massimiliano Alvini come allenatore. L’ex tecnico di Perugia e Cremonese pareva destinato allo Spezia, ma i liguri hanno contattato Pippo Inzaghi il cui contratto con la Reggina (ancora due anni) si scioglierà nel momento in cui anche il Consiglio Federale escluderà i granata. Aspettare fino al 7 luglio, però, potrebbe essere fatale per il Brescia: Alvini attende un segnale a breve.

Il problema vero è che Massimo Cellino vuole ripartire da Daniele Gastaldello (sotto contratto fino al 30 giugno 2024) nonostante tutti i collaboratori del presidente (a partire dal diesse Castagnini) non siano d’accordo su questa scelta.