PAGELLE E GIUDIZI: SE L’UNICO CHE TIRA IN PORTA E’ VIVIANI…

Lezzerini ancora colpevole, Cistana in ritardo ha l’attenuante della caviglia malconcia, Karacic e Huard punta e bucati, Van de Looi perde il confronto con i dirimpettai, l’invocato Galazzi è una delusione

Lezzerini 4.5

Ancora un gol sulla coscienza, il secondo ovvero quello dove esce a vuoto. Il dualismo con Andrenacci ha fatto male soprattutto a lui. 

Karacic 5

Cerca di tener duro nei primi minuti di buriana, ma viene puntato e saltato con facilità. Già finito l’effetto mondiale. Si è fatto ammonire, era diffidato, il suo 2022 finisce qui.

Fran Karacic è andato spesso in difficoltà

Cistana 5 

Responsabile su entrambi i gol (sul primo fa partire l’accelerata di Torregrossa, sul secondo perde la marcatura di Gliozzi), ma non ce la sentiamo di infierire su chi ha provato a stringere i denti, rientrando in panchina in lacrime per una caviglia che continua a martoriarlo. 

(26’ Papetti 4.5

Torregrossa e Gliozzi gli fanno capire che non basta uno stage in Nazionale per essere diventato calciatore)

Adorni 4

Al di là delle gravi sofferenze sulle punte nerazzurre, che senso ha farsi cacciare con un giallo, il secondo, evitabilissimo perchè a partita ormai decisa e togliendo quindi alla squadra un giocatore anche nella prossima partita dove l’emergenza aumenterà? E’ la gigantografia di una squadra anche in crisi di nervi. 

Huard 4.5

Non giocava dal 12 novembre e si vede. Pessimo rientro. Morutan va a giocare dalla sua parte e fa quello che vuole. 

Labojko 4.5

Chiamato a dare vitalità a un centrocampo che nelle partite precedenti era andato decisamente in difficoltà. Non riesce a reggere l’urto con il forte trio avversario. 

Van de Looi 4.5

Impietoso il confronto con i suoi dirimpettai: Nagy, Marin e Tourè hanno qualità e personalità, l’olandese no. 

Viviani 5.5 (foto in evidenza)

Pur con i suoi arcinoti limiti di dinamismo, è l’unico che tira in porta. Sia su azione che su punizione. 

Galazzi 4.5 

Settimane passate con la piazza che ne invocava l’impiego per una prestazione così? Molle, impreciso nei passaggi, persino nei controlli. 

Nemmeno il tanto atteso Galazzi è riuscito ad incidere

(17’ st Bianchi 5

Dura entrare sotto 2-0, restando dopo due minuti anche con l’uomo in meno e dovendo reggere da solo il peso dell’attacco. Ma non riesce nemmeno a tirare verso lo specchio, cosa di solito almeno prova a fare)

Poco più di mezzora per Flavio Bianchi

Moreo 5

Intristito dalla mancanza di gioco di una squadra che l’anno scorso, con il tanto vituperato Inzaghi, almeno lo cercava e lui ogni tanto segnava anche. 

Stefano Moreo in un tentativo di recupero palla

(Dal 21’ st Mangraviti 5.5 Clotet lo mette per limitare i d’anni, cosa che riesce solo in parte)

Ayè 4.5

In giornate così è più dannoso che altro. 

(17’ st Olzer 4.5

Non è ancora a posto, deve rientrare pur con una scapola ancora scricchiolante, malissimo nel passaggio all’indietro che dà il via al tris nerazzurro)

All. Clotet 4

Indifendibile. Anche se continuiamo a ritenere che solo con una buona dose di disonestà intellettuale si possa pensare che cambiando lui si possa risolvere tutto. Certo i numeri ormai sono contro il catalano. 

Un triste e infreddolito Clotet

Arbitro 

Marchetti 6

Sul rigore fischia subito e il Var gli dà ragione. Una volta su questi tocchi in area si lasciava correre, ma ora c’è Sua Maestà il Var… Grazie Torregrossa di un giallo nei primi minuti, ma poi non ha problemi nel controllare un match-allenamento.  

PISA (4-3-1-2) Livieri 6; Calabresi 6.5, Hermannsson 6.5, Barba 6.5, Jureskin 7 (25’ st Estevez 6.5); Tourè 7 (39’ st De Vitis ng) , Nagy 7 (25’ st Mastinu 7), Marin 7; Morutan 7.5 (35’ st M. Tramoni ng); Gliozzi 8, Torregrossa 7.5 (27’ st Masucci). All. D’Angelo 8 

condividi news

ultime news