LA PROTESTA DEI “1911”: “OGGI PER NOI NIENTE STADIO, TROPPA DISORGANIZZAZIONE E COMMISTIONI IN GRADINATA CON LA REGGINA”

Brescia. Il gruppo ultras “Brescia 1911”, che era presente anche a Cosenza con una rappresentanza di tifosi, staserà non entrerà al Rigamonti e in un comunicato ha spiegato il perchè:

Solo Brescia

Brescia 1911 vs Parma

Siamo sempre con voi!?

“Ma noi -stasera- non ci saremo!” – Questa sera, come tutti sanno, la Leonessa gioca a Mompiano contro i “crociati” del Parma. 

Una sfida unica, sia dal punto di vista storico/calcistico, sia da quello puramenteUltras.

La tifoseria del Parma infatti si è distinta spesso per azioni e scelte non comuni, e per un percorso iniziato tanti anni fa nel tentativo di salvaguardare il mondo Ultras, i suoivalori, e in particolare i suoi diritti. 

Anche per questo nutriamo rispetto per la “Curva Nord Matteo Bagnaresi”, e soprattutto per i “Boys Parma 1977”, con i quali ci siamo confrontati negli ultimi venti e passa anni su molti temi di forte attualità, che altri gruppi -purtroppo- ancora eludono o addirittura ignorano. 

Repressione, Calcio Moderno, Caroprezzi, Trasferte Libere, Tessera del Tifoso,Art. 9, Tifo Libero, Standing Zone, Presidenti alla “Manenti” o alla “Ferrero” o alla “Lotito”, sono solo alcuni degli argomenti al centro delle battaglie e delle riflessioni che ci accomunano

Inoltre, con la tifoseria del Parma c’è un’antica rivalità di campanile che perdura tuttora, e che gli Ultras biancoblù più “grandi” ricorderanno essere stata anche molto accesa, in modo particolare negli anni ottanta/novanta.

Per tutto ciò, e per molto altro ancora, ci spiace immensamente mancare proprio a questo incontro.

Le condizioni di accesso al Rigamonti, però, stanno diventando sempre più difficili, sia per quanto riguarda il discorso economico, sia per quanto riguarda quello dell’ordine pubblico.

Per intenderci, a parte il trattamento di m…a che ogni volta ci riservano i “nostri” tutori all’ingresso della gradinata, sono già diverse le partite in cui la società crea delle condizioni allucinanti, con i tifosi avversari liberi perfino di circolare dentro e fuori Mompiano (naturalmente non stiamo auspicando controlli più repressivi o divieti per i tifosi ospiti, bensì un po’ più di attenzione e rispetto nei confronti di quelli locali).

Con la Reggina poi si è toccato il fondo, visto che Cellino & C. hanno fatto in modo che si creasse un’enclave amaranto a pochi passi dal nostro gruppo, e questo nonostante le accese proteste di molti tifosi biancoblù, che –ovviamente– non si sono sentiti minacciati, ma piuttosto presi per il culo bellamente (in realtà più dalla società che dai reggini).  

Nonostante tutto torneremo presto a Mompiano (oppure no!?), ma almeno per questa partita preferiamo rimanere in… panchina. 

Fino all’ultimo bresciano!

“Non ci posso credere!” – Sinceramente, in tanti anni di stadio non avevamo mai visto una scena simile, con una trentina di poliziotti atti a presidiare i cessi di Mompiano per evitare spiacevoli… incontri.

È proprio vero che i tempi cambiano per tutti, ma lasciateci dire: “Come si stacadendo in basso!”

Avanti Brescia sempre!

Ultras Brescia 1911

Brescia 12/12/2022

condividi news

ultime news