PAGELLE E GIUDIZI: ADORNI E PAPETTI AFFONDANO, BERTAGNOLI E BIANCHI CI PROVANO, INCUBI PER JALLOW, VIVIANI NON E’ PRONTO

Mangraviti lotta da capitano, Van de Looi si perde Fabbian, Ayè e Moreo non riescono a combinare granchè

Andrenacci 5.5

Clotet premia i suoi due clean sheet e lo tiene titolare. Sul gol di Fabbian la palla gli picchia davanti, su Menez potrebbe uscire un po’ prima. Chiaro che non è lui il responsabile di queste due reti subiti, ma sono comunque due. Evita il tris con un doppia parata. Ma adesso mister che si fa, torna Lezzerini e cominciamo con il deleterio ballottaggio settimanale? 

Jallow 5

Inzaghi lo fa puntare da subito e lo svedese si dimostra immediatamente anello debole. Rivas gli fa girare la testa. Ci prova nell’area opposta, ma viene murato. 

Una delle rare volte in cui Jallow ha avuto la meglio su Rivas

Papetti 4.5

In un colpo solo cancellati i progressi delle scorse settimane. Sullo 0-2 si fa scappare Menez. Torna a dare un senso di inadeguatezza. 

Andrea Papetti è stato anche ammonito

Adorni 4.5 

Non uno, non due, ma diversi passi indietro per colui che era diventato il leader difensivo. Su Menez falso nove ci capisce nulla. 

Mangraviti 5.5 

La fascia di capitano gli dà la forza per lottare fino alla fine e infatti è il meno peggio della difesa, anche se qualche volta Canotto sa come metterlo in ambasce. 

Bertagnoli 6

Per fortuna che è stato ripescata, altrimenti chi avrebbe giocato? Si adegua a un ruolo di esterno di centrocampo che non è certo il suo, ci mette forza, corsa, orgoglio. E a inizio secondo tempo ci prova entrando in area da sinistra, ma viene murato. 

Massimo Bertagnoli utilizzato come quarto di centrocampo a destra

(Dal 38’ st Benali Lui e Viviani sono stati i due “colpi” del mercato. Peccato che non abbiano ancora una condizione fisica accettabile e siamo a dicembre…) 

Van de Looi 4.5

Si perde Fabbian che segna di testa dopo soli tre minuti. Se con la Spal aveva dimostrato che lui e Viviani potevano giocare insieme, stavolta proprio no.

 

Stavolta il doppio play Van de Looi (nella foto)-Viviani non ha funzionato

Viviani 4.5 

Con la palla tra i piedi sa bene cosa fare, ma a calcio, in questo calcio bisogna anche correre. Almeno un po’. Non accorcia per impedire il cross di Hernani che diventa assist per Fabbian ed eravamo solo al terzo minuto… Non è ancora pronto e chissà mai quando davvero lo sarà.

(Dal 29’ st Nuamah 5.5 Clotet lo mette per cambiare modulo e avere più spessore in attacco. Stavolta il baby, che compirà 17 anni il 31 dicembre, non è utile alla squadra). 

Ndoj 5.5 

Suo l’unico tiro che impegna Colombi, in chiusura di primo tempo. Ma è comunque un passo indietro rispetto all’ottima prestazione con la Spal.

Moreo 5

Si sbatte tanto, ma non combina granchè. 

Per Stefano Moreo una giornata molto difficile

Ayè 5

Siamo alle solite: senza palle gol come può essere utile un attaccante? Beh magari rubando qualche pallone, cosa che solitamente gli riesce, non in questa partita. 

(29’ st Bianchi 6. Il suo ingresso vivacizza l’attacco, ci prova con un delizioso esterno destro in corsa, Majer glielo devia in angolo). 

Clotet 5

Non siamo tra quelli che pensano sia il male del Brescia. Certo il gioco è quello che è, ma non esageriamo con la tiritera dei cambi ritardati dato che il problema oggi era il centrocampo e le alternative erano uno mandato a giocare a Cipro perchè non ci si credeva più e uno che giocava in C nel Foggia, nemmeno una squadra di prima fascia in terza serie. Certo resta il mistero Galazzi, ma chi vede gli allenamenti per poter davvero dire che il ragazzo merita di giocare di più. Piuttosto vorremmo sapere perchè Nuamah, che di pappa ne deve mangiare ancora tanta, ha superato nelle gerarchie Bianchi. Ma sapendo quanto in questo momento la società abbia bisogno di valorizzare i giovani, un sospetto l’abbiamo…

Arbitro: Ghersini di Genova 6.5

Un check con il Var per un presunto braccio di Pierozzi, ma aveva visto già bene lui non concedendo il rigore. A volte tollera qualche perdita di tempo reggino, ma è il malvezzo italiano e non ricordiamo arbitri capaci di intervenire davvero non avendo direttive in tal senso dai vertici dei fischietti quindi fondamentalmente non sbaglia nulla. 

REGGINA (4-3-3) Colombi 6; Pierozzi 6.5 (30’ st Cionek 6), Camporese 7, Gagliolo 6.5, Di Chiara 6.5 (42’ st Giraudo); Fabbian 7.5, Majer 7, Hernani 7; Canotto 6.5 (42’ st Liotti ng), Ménez 7 (26’ st Gori 6), Rivas 7 (26’ st Cicerelli 6). A disp. Ravaglia, Bouah, Loiacono, Crisetig, Lombardi, Ricci, Santander. All. Inzaghi 7.5