LUCARELLI: “IL BRESCIA E’ VENUTO A TERNI PUNTANDO AL PUNTICINO”. PALUMBO: “LORO SONO UNA SQUADRA DA VERTICE”

L’allenatore delle Fere e il centrocampista rossoverde ingigantiscono il valore delle Rondinelle

Terni. Con il Brescia in silenzio stampa, riflettori puntati sui ternani nella sala stampa del “Liberati”.

“Penso sia la prima volta che faccio 0-0 tre volte di fila, sia da giocatore che da allenatore – dice il tecnico degli umbri Cristiano Lucarelli – anche quando ho allenato squadre scarse non mi era mai capitato. Ora l’importante è avere una buona quadratura di squadra e siamo riusciti ad ottenerla. Questi punticini più avanti si faranno sentire. Si è trattato di un altro scontro diretto, utile per vedere il nostro reale valore e abbiamo capito che ce la giochiamo con tutti. Il Brescia è una signora squadra, ma è venuto col chiaro intento di portare via il punticino: l’anno scorso venne qui a giocare aperto e sicuro di se stesso, adesso gli avversari ci rispettano di più”. Lucarelli coltiva un po’ di rammarico per il primo tempo: “Abbiamo avuto un paio di situazioni per passare in vantaggio. Dobbiamo essere più concreti. Ma bisogna saper fare anche valutazioni sugli avversari: in questa B pareggiano tutti, tranne il Frosinone. Il nostro obiettivo non è andare in A bensì fare meglio dell’anno scorso”.

Il centrocampista e capitano della Ternana Antonio Palumbo sostiene: “E’ stata una partita difficile. Loro sono in un momento brutto, noi non riusciamo a segnare, ci sta che escano gare così. Non abbiamo giocato contro una squadretta. Non spetta a me dire se il Brescia sia da serie A o meno, ma è una squadra forte e quindi ti aspetti che faccia un campionato di vertice”. 

Antonio Palumbo, capitano della Ternana

condividi news

ultime news