BLESSIN: “VOGLIAMO PROSEGUIRE IL NOSTRO GRANDE MOMENTO. PRONTI SIA PER UN BRESCIA COPERTO CHE PER UN’AVVERSARIA ALL’ATTACCO”

Il tecnico del Genoa alla vigilia della gara con le rondinelle: “Abbiamo sempre un piano A e un piano B, l’importante è mantenere alto l’entusiasmo”

Genova. Alexander Blessin, in una conferenza stampa non agevole causa aspetto linguistico (la domanda in italiano doveva essere tradotta in tedesco, e la risposta del tecnico arrivava poi in inglese o tedesco con qualche parola d’italiano), analizza la gara di questo sabato pomeriggio, nella speranza di proseguire il momento positivo della sua squadra (nelle ultime tre partite tre vittorie). 

Come sta la squadra? Come ha lavorato in vista della gara col Brescia?

«La scorsa settimana è stata perfetta, con tre vittorie. Sono quindi molto contento. Tre vittorie sono ottime per la fiducia, vedo i ragazzi molto bene, sono concentrati in allenamento. È importante mantenere questa euforia in ogni allenamento, in ogni contrasto che facciamo senza però scordarsi del duro lavoro». 

Ha già idea su come sostituire Pajac?

«Prima di tutto voglio augurare buona guarigione a Marko. È stata chiaramente una brutta botta, da una parte a Terni c’era la squadra che festeggiava, dall’altra c’era Pajac che stava davvero male. Bisogna dargli del tempo per recuperare, speriamo di rivederlo presto in campo». 

Qual è la sua opinione sul Brescia?

«È una squadra che ha grande qualità soprattutto in zona offensiva, con calciatori come Moreo, Ayè o Olzer. È una squadra con un grande mix tra giovani e calciatori più esperti, guidati da un allenatore la cui impronta si vede sul campo. Hanno una buona rosa, equilibrata, i loro ultimi risultati non sono stati positivi, ma domani ci aspetta una bella battaglia». 

Come sta Gudmundsson?

«Si è allenato con noi oggi, quindi domani sarà convocato. È stato a riposo nei giorni scorsi, ora però è recuperato». 

Ha qualche dubbio di formazione per domani?

«Non sono certo al 100% di chi farò giocare. Ho un dubbio (divertente siparietto in conferenza stampa, con il traduttore che parla di due dubbi e Blessin subito a correggerlo in “un dubbio”. Il tutto si conclude con una risata e un “lo controllo, eh” del tecnico tedesco, ndr), domani mattina prenderò una decisione». 

Che atteggiamento si aspetta dal Brescia domani?

«Quando analizziamo le partite, diciamo ai ragazzi “così è come gli avversari hanno giocato fino ad adesso, domani ci aspettiamo questo”. Siamo pronti sia ad una squadra contro più coperta, sia ad una che ci possa venire a prendere alti. Abbiamo analizzato tutte e due le situazioni, abbiamo sempre un piano A e un piano B». 

condividi news

ultime news