PAGELLE E GIUDIZI: LEZZERINI ERRORE FATALE, OLZER E VIVIANI I MIGLIORI, DIFESA DA BOCCIARE

Moreo stavolta delude, Ayè e Galazzi impalpabili, Bisoli e Bertagnoli escono alla distanza

Lezzerini 5

L’errore che commette dopo soli 10 minuti è troppo grave e spiana la strada a un Cagliari che non era entrato in campo con il migliore degli atteggiamenti. A inizio ripresa nega il tris a Deiola, lasciando in partita il Brescia, ma nell’economia del risultato finale quell’indecisione iniziale, quando butta uno scaldabagno nei piedi di Papetti, pesa enormemente.  

Jallow 5.5 (foto in evidenza)

Solite difficoltà in fase difensiva, nel secondo tempo si propone con coraggio, ci prova con un destro al volo dopo un bel taglio sul secondo palo. 

(21’ st Benali 6

Dà un pizzico di personalità a una squadra che ne è completamente sprovvista. Non un caso che dal suo ingresso il Brescia cambi marcia. Nel basket si parlerebbe di plus-minus positivo). 

Papetti 5

L’insufficienza non è tanto o solo per il pasticcio dell’ 1-0, dove pure ha più responsabilità di quanto sembri in un primo tempo (mette in difficoltà Adorni, consente al Cagliari di andare in pressing ed è mal posizionato), soffre Luvumbo in quasi tutti i duelli. E Chiffi lo grazia, risparmiandogli un giallo. 

Papetti non è riuscito ad arginare Luvumbo

Adorni 5.5

Ancora una volta meglio del compagno di centro difesa, ma nel reparto arretrato oggi non può essere assolto nessuno. 

Davide Adorni ha cercato di tenere compatta la difesa, senza grandi risultati nel primo tempo

Mangraviti 5 

Sulla sua fascia il Cagliari fa quello che vuole, Di Pardo quando scende sembra Marcelo. 

Mangraviti in grande sofferenza al cospetto di Di Pardo

(10’ st Huard 6

Con il suo ingresso sulla sinistra si registra un deciso upgrade. E’ ora che torni proprietario di un ruolo dove, a parte Pace che non viene mai convocato per scelta tecnica, è l’unico con le caratteristiche giuste per giocare). 

Bertagnoli 6

Prestazione di sostanza, emerge alla distanza. E’ tra quelli che nel secondo tempo suonano la carica. 

Viviani 7 

Il primo tiro in porta è suo, in chiusura di primo tempo, con una bella punizione che Radunovic mette in angolo. Nonostante sia un po’ a corto di fiato, fa cantare la palla come quando mette Jallow nella condizione di calciare al volo con un cambio di campo eccellente. 

(37’ st Van de Looi n.g.)

Bisoli 6.5

Cresce alla distanza ed è lui che consegna a Olzer il pallone per il gol dell’illusione nel finale. 

Galazzi 5 

Non riesce ad entrare nella partita e si prende anche un giallo seppure per impedire una ripartenza avversaria. 

(10’ st Olzer 7

Secondo gol nelle ultime tre partite, sempre senza mai partire titolare. E si produce anche in un eccezionale ripiegamento difensivo, sradicando palla dai piedi di Millico quando quest’ultimo è ormai a tu per tu con Lezzerini).  

Moreo 5.5

Una settimana a invocare il suo impiego dopo l’inspiegabile panchina con il Cittadella, ma stavolta non combina un granchè soffrendo contro Altare. 

Ayè 5 

Impalpabile. Si fa notare solo per un imperioso colpo di testa, ma nell’area del Brescia. 

(21’ st Bianchi 5.5

E’ tra quelli che partecipano agli assalti sterili del secondo tempo, spreca una buona occasione di testa). 

All. Gastaldello 5.5 

Primo tempo regalato a una squadra che non aspettava altro per sfruttare le proprie individualità. Meglio nella ripresa, ma non basta perchè il mirino è sfuocato. 

Adorni, Bisoli e Papetti cercano di farsi sforza

CAGLIARI (4-3-3) Radunovic 6; Di Pardo 6.5, Goldaniga 6 (1’ st Capradossi 6), Altare 6.5, Carboni 6 (18’ st Barreca 6); Nandez 6 (18’ st Viola 6), Makoumbou, 6.5 Deiola 7; Falco 5.5 (31’ st Millico 6), Luvumbo 7.5 (23’ st Pavoletti 6), Mancosu 6. All. Liverani 6

ARBITRO

CHIFFI 5.5

Nega un rigore al Cagliari, non vedendo uno sgambetto di Viviani su Luvumbo: il Var non interviene perchè il direttore di gara è ben posizionato. Sospetti anche per un possibile mani di Di Pardo nell’area rossoblù nel finale.

condividi news

ultime news