BELLOMO: “IL BRESCIA E’ UNA DELLE MIE VITTIME PRINCIPALI, BATTUTA UNA SQUADRA CHE ERA IN GRANDE FORMA”

Il fantasista in estate ha voluto fortemente tornare nella sua Bari e gioisce per gol e assist: “Avevamo preparato molto bene questa gara. Siamo primi, ma teniamo la salvezza come obiettivo primario”

Bari. Nicola Bellomo giunge in sala stampa decisamente euforico dopo la sua prestazione. Il ritorno al gol (con anche un assist) è stato infatti per lui una liberazione dopo che in estate aveva fortemente voluto tornare nella squadra della sua città.

Cosa hai provato quando sei andato sotto la curva, dopo il gol?

«Sono emozioni che aspettavo da tanto, sono stato contentissimo di essere tornato a Bari, avevo voglia di sbloccarmi ed è successo». 

Oggi gol e assist, è stata ripagata la scelta del mister. Quanto ti stai sentendo a tuo agio con questo gruppo?

«Ringrazio il mister e i compagni per la fiducia. Ho trovato un gruppo che si è messo a disposizione dei nuovi, quando è così dai più del 100%».

Raccontaci le emozioni del gol…

«Sono tante, aspettavo questo momento. Non ho parole, sul gol ho chiuso gli occhi, poi sono andato sotto la curva. È stata un’emozione che aspettavo da tanto tempo». 

Come valuti la gara di oggi?

«Noi, anche durante la sosta, abbiamo preparato molto bene la gara di Brescia, squadra che era in forma come noi. È poi normale esaltarsi dopo un risultato del genere, ma non dobbiamo: verranno infatti anche momenti più difficili. Godiamoci questa vittoria, andando avanti su questa strada». 

Il Brescia ti porta bene, avevi segnato anche nel 2015…

«Vero, il Brescia è anche una delle squadre a cui ho segnato di più in carriera. Sapevamo che il Brescia era una squadra forte. Siamo partiti bene, poi quando c’è stato il 2-1 è stato annullato, quindi abbiamo trovato il 3-0». 

Hai segnalato tu il fuorigioco di Benali al guardalinee?

«Si, non c’è un momento in cui taccio (ride, ndr). Anche su un fallo laterale il guardalinee me l’ha detto, ma son fatto così. Non riesco a stare zitto». 

Avete visto la classifica?

«Si, l’ho vista prima di entrare in sala stampa. Seguo anche la Reggina, dove ho giocato per un po’ di stagioni. Ho visto la classifica e ho pensato “c***o siamo primi”. Teniamo però la salvezza come obiettivo primario, poi vediamo». 

condividi news

ultime news