CONOSCIAMOLI MEGLIO: REUVEN NIEMEIJER

Nell’Excelsior (con il quale ha vinto i play off venendo promosso in Eredivisie) ha giocato tutta la stagione seconda punta, segnando (17 reti) con entrambi i piedi e aiutando il centravanti Dallinga a vincere la classifica cannonieri. L’abbiamo visionato in esclusiva per i lettori di Bresciaingol.com

Brescia. Tra i nuovi acquisti del Brescia c’è anche l’olandese Reuven Niemeijer. Ma chi è esattamente questo ragazzo di 27 anni che nell’ultima serie B olandese ha segnato 17 gol in 38 partite, distribuendo anche 13 assist, con la maglia dell’Excelsior?

Niemeijer (si pronuncia Nimaie) è stato preso dal Brescia a parametro zero, gli esperti di mercato lo accreditano di un valore attorno ai 500.000 euro, ma nel 2018, dopo aver debuttato in Eredivisie (la serie A olandese),  con l’Heracles Almelo, il suo cartellino valeva 1.3 milioni di euro. 

Nativo di Hengelo (90.000 abitanti), nella regione di Twente, Olanda dell’Est, è alto 178 centimetri e dopo aver giocato in passato anche da trequartista, nell’ultima stagione ha agito solo da seconda punta al fianco del centravanti Thijs Dalinga, 21 anni, che con 32 gol (almeno una decina frutto di assist di Neiemeijer) è stato il capocannoniere del campionato cadetto olandese. 

L’Excelsior ha chiuso solo al sesto posto, ma ha poi vinto i play off (1 gol e 4 assist in 6 gare di post season per Niemeijer) dopo un’incredibile finale contro il Den Haag dove si è imposto ai rigori, in trasferta, per 8-7 dopo i rigori (4-4 alla fine dei supplementari, 2-0 per il Den Haag alla fine del primo tempo). 

Abbiamo visionato, in esclusiva per i lettori di Bresciangol, una serie di giocate di Rueven Niemeijer, immagini che sono state segnalate a Massimo Cellino da uno dei procuratori amici che ha sparsi in giro per il mondo e che hanno convinto il presidente dopo una serie di visioni notturne, proprio come piace fare al patron delle rondinelle. 

Niemeijer tocca bene il pallone con entrambi i piedi. Principalmente destro, non ha paura a calciare (e segnare) anche con il sinistro. Ha realizzato anche qualche gol di testa, sfruttando la libertà concessagli da alcune difese non proprio ermetiche della serie B olandese. Sa controllare bene il pallone dentro l’area, pettinandolo per trovare poi la miglior posizione per battere a rete. Simile per caratteristiche a Flavio Bianchi, anche se più tecnico e meno esplosivo, formerà con l’ex Genoa la coppia delle seconde punte brevilinee in un reparto che avrà in Moreo e Ayè i centravanti puri, anche se il capocannoniere di squadra della prossima stagione può anche abbassarsi a fare il trequartista. 

Rueven Niemeijer a inizio carriera ha giocato con i numeri 29 e 22, ma ultimamente aveva il 10 sulle spalle. 

commenti

condividi news

ultime news