FLAVIO BIANCHI, L’AMMAZZA-GRIFO ORA METTE GIA’ NEL MIRINO IL SUO EX GRIFONE

Dopo essersi messo in luce nei match contro il Perugia, il Brescia l’ha riscattato dal Genoa (c’era l’obbligo) che adesso l’attaccante sogna di colpire

Brescia. 5 novembre 2021: al 75’ in Genoa-Empoli entra e timbra il gol del 2-2 in serie A. A gennaio arriva a Brescia come quinta punta in prestito con obbligo di riscatto. Il 1 marzo 2022 la Leonessa sta perdendo in casa contro il Perugia: così all’80’ subentra a Léris e al primo pallone toccato insacca per il pareggio (1-1); poi qualche minuto dopo inventa uno splendido assist per Rodrigo “Trenza” Palacio per il 2-1 finale. E ancora, sempre contro il Perugia, nel preliminare play-off, inventa un passaggio perfetto per il 2-2 di Aye ed infine è autore del definitivo gol del sorpasso che vale la splendida vittoria (3-2) col Perugia e la semifinale col Monza. Stiamo parlando di Flavio Bianchi, l’ammazza Perugia. 

Già, lui, di provenienza genoana conosceva solo il Grifone rossoblù e di fronte al Grifo perugino non ci ha più visto. Quando è entrato ha lasciato subito il segno e che segno. Pochi minuti son bastati per mettersi in mostra e conquistare il popolo del Rigamonti, il suo nuovo popolo, che ora lo adora, tanto da essere diventato in un nano secondo il nuovo beniamino. La bellissima notizia è che Flavio Bianchi ora è a tutti gli effetti un giocatore di proprietà del Brescia, essendo stato riscattato proprio dai grifoni del Genoa. In un mercato in cui si parla tanto del Brescia che verrà questa è certamente una bellissima notizia, anche in prospettiva. Sarà lui la nuova freccia nell’arco dell’attacco bresciano, accanto a Moreo (recentemente riscattato, anche questa un’ottima conferma) ed Ayè, che si spera ritrovi il fiuto del gol col ritorno di Clotet. Il ventiduenne brevilineo di origini astigiane che nello stretto ha dimostrato di essere imprendibile e veloce, di avere un grande cuore e un grande fiuto del gol ora potrà finalmente dire la sua e giocare con continuità, non più solo scampoli di partita. Sì, Flavio Bianchi non è più Grifone, ma a tutti gli effetti un nuovo valoroso soldato che combatterà per la Leonessa e, c’è da giurarci, farà di tutto per mettersi in mostra e dare soddisfazioni. Il massimo sarebbe se timbrasse un gol vittoria quando affronterà il suo recente passato, il Grifone genoano.

commenti

condividi news

ultime news