I RITORNI DAI PRESTITI: ECCO COME HANNO FATTO LONTANO DA BRESCIA

Labojko, Capoferri, Ghezzi e Ferrari i giocatori che potrebbero tornare alla base

Brescia. Dopo la semifinale playoff persa contro il Monza, è emersa la volontà da parte della società di via Ferramola di abbassare l’età media della rosa. Sappiamo che non sempre alle parole corrispondono i fatti, ma se la volontà della dirigenza fosse confermata alcuni ragazzi attualmente in prestito potrebbero fare proprio al caso del Brescia Calcio. Per completezza partiamo però da Donnarumma e Ndoj, i due nomi più conosciuti e di età non più verdissima: il primo, autore di un’ottima stagione a livello realizzativo con quattordici gol, è in scadenza il 30 giugno con il Brescia dopo esser stato un anno in prestito alla Ternana che ha l’obbligo di riscatto e che ha fatto firmare ad AD9 (14 gol e 3 assist in Umbria) tre anni di contratto. Situazione simile, ma non uguale, per Ndoj: dopo quattro mesi trascorsi al Cosenza, contraddistinti da alcuni infortuni, anche il suo contratto cesserà tra poco meno di un mese. Per continuità di prestazione e medie realizzative nella gestione Clotet era stato uno dei migliori: rischia quindi di poter essere un piccolo rimpianto. Per ora è da inserire quindi tra gli svincolati, unica notizia che lo riguarda è il cambio dell’agente: entra nella scuderia della Reset Group (tra i soci Davide Lippi, tra i giocatori seguiti Spinazzola, Chiellini, ma anche Cistana).

In serie C. Diversa invece la situazione per Mattia Capoferri, Andrea Ghezzi e Simone Ferrari: i tre, infatti, hanno avuto parecchio spazio, potendo finalmente giocare titolari con le maglie rispettivamente di Lecco, Pro Sesto e Giana Erminio. Capoferri ha collezionato un totale di tredici presenze da febbraio, suddivise tra stagione regolare e una partita dei playoff. Il terzino verrà portato in ritiro, come per altro già l’estate scorsa, e lì valutato. Andrea Ghezzi, mezzala, ha invece collezionato ventotto presenze condite da quattro gol e un assist, in una squadra, la Pro Sesto, che ha giocato i playout, salvandosi nel doppio scontro con il Seregno: 1965’ i minuti giocati. Il migliore per continuità in campo è stato invece Ferrari: il centrale della Giana Erminio, retrocessa in serie D ha, infatti, saltato solamente due incontri (uno perché squalificato) mettendo anche a segno due gol. Gli anni iniziano però ad essere ventitré: il giro dei prestiti può essere terminato.

A Cipro. Tra le cessioni temporanee da menzionare c’è anche Jakub Labojko (FOTO IN EVIDENZA) : il giocatore polacco, trasferitosi a Cipro in prestito per giocare ha in verità collezionato solo 7 presenze (poco più di 300’) con l’Aek Larnaca. Potrebbe tornare a Brescia, avendo ancora un anno di contratto. Arrivato insieme a Van de Looi per raccogliere l’eredità di Sandro Tonali, non ha però mai troppo convinto, penalizzato anche dagli infortuni: vedremo cosa il Brescia vorrà fare con lui. 

commenti

condividi news

ultime news