IL BRESCIANO COLPANI: “LA SERIE A CON IL MONZA, UN’EMOZIONE ENORME”

Grande festa in famiglia: suo zio Paolo Bravo è stato promosso in serie B con il Sud Tirol

San Zeno. A Trapani qualche anno fa il sogno salvezza, conquistato sul campo, si tramutò per problemi amministrativi del club siciliano, in un incubo con la retrocessione e poi la sparizione della società. Ora invece è tutto vero: quel sogno che ogni bambino deve avere dal primo giorno che indossa le scarpe da calcio, Andrea Colpani l’ha esaudito, conquistando con il Monza una storica promozione in seria A. Per il bresciano di San Zeno è un momento grande euforia, che ha accettato di raccontare anche alla redazione di Bresciaingol.com, quotidiano on-line del quale è amico.

Andrea come ci si sente dopo la bella serata di Pisa?

“Quando sono entrato per i tempi supplementari avevo solo una cosa in testa: ribaltare la partita e portare il Monza in serie A. Quando ho sentito il triplice fischio  mi sono sdraiato a terra e mi sono commosso. Non mi sembrava vero! Un’ emozione così a livello calcistico penso di non averla mai provata. Forse nemmeno ora ho realizzato completamente”.

E’ stato un campionato molto equilibrato e di ottima qualità, che voto si da ?

“Il campionato di Serie B quest’anno è stato veramente di livello altissimo, molto competitivo. Tutte le squadre erano veramente molto forti. È stata una stagione che mi ha fatto crescere e divertire. Mi do un 7 perché sento di aver fatto un grande girone di andata, sono calato un po’ nella parte centrale del campionato”.

Suo zio Paolo Bravo, direttore del Sud Tirol, come lei bresciano di San Zeno,  ha portato la serie B a Bolzano: avete festeggiato assieme?

“Un mese fa ho fatto i complimenti allo zio per quello che ha raggiunto, se lo merita perché è un grande professionista ed è molto preparato. Non abbiamo avuto ancora l’occasione per vederci e festeggiare, andrò a Rimini a trovarlo”.

Trentatre presenze, cinque gol e un assist: non male per uno dei più giovani della rosa. Legherà il suo futuro al Monza?

“Sono partito molto bene, i 5 gol sono venuti quasi tutti nella prima parte di campionato. Per come ho iniziato puntavo però anche a fare qualcosa di più, ma va bene cosi, la cosa importante era andare in serie A. Con la promozione, il Monza ha l’obbligo del riscatto dall’Atalanta, quindi a scanso di equivoci dovrei essere un giocatore del Monza”.

Umberto Ziliani

commenti

condividi news

ultime news