LA VOCE DELL’ADOLESCENZA: IL BRESCIA VISTO DA UNA GIOVANE TIFOSA/5

Rinascita.
È la parola con la quale voglio iniziare questo testo.
Entro allo stadio con la consapevolezza che nessun risultato avrebbe potuto cambiare la nostra sorte.
I playoff sono alle porte e l’unica cosa che possiamo fare è quella di combattere insieme ai giocatori per portarci a casa ciò che speriamo dall’inizio di questo campionato.

Contro la Reggina è stata una partita tranquilla e senza troppi impegni che nel suo piccolo però ha ridato voce e speranza a chi l’aveva persa ormai da tempo.

Tom, o Tommie van de Looi, ha siglato una rete molto importante a livello personale, portando nuovamente l’olandese a delle prestazioni incisive durante le partite, cosa che per lui mancavano da un po’ di tempo.

Matteo Tramoni, forse il migliore in campo, ha combattuto tutto il match con anima e corpo riuscendo anche a mettere in rete un pallone che lo porta, alle spalle di Moreo, a sette gol segnati e al secondo posto nella classifica dei marcatori delle rondinelle.
Un bel traguardo per un giocatore che per molte volte ha iniziato le partite seduto in panchina.

Andrea Cistana, il nostro numero quindici, ha finalmente ritrovato spazio in campo dopo molte partite di disorientamento.
In seguito alle conclusioni di varie azioni da gol, finite però tra le mani del portiere reggino, trova la rete a pochi minuti dal novantesimo chiudendo definitivamente la partita.

Questa squadra mi ha emozionata ogni minuto sempre di più, mi ha fatta sperare finalmente in una rinascita e chissà se contro il Perugia, in questi play off che forse ci fanno un po’ paura, riusciremo finalmente a conquistare il posto che ci meritiamo.

Daniela Franchi

condividi news

ultime news