SENZA ALTERNATIVA ALCUNA

Alle 20.30 il Brescia ospita una Reggina in piena smobilitazione e in crisi societaria dopo l’arresto del presidente: la vittoria è l’unico risultato accettabile per poi guardare sugli altri campi e scoprire chi sarà la prima avversaria nei play off. Corini e la gestione dei diffidati

Brescia. Questa volta non ci sono grandi discorsi da fare. Non si può prendere in considerazione un risultato diverso dalla vittoria nel match che alle 20.30 vede il Brescia ospitare la Reggina per l’ultima gara di regular season: dopo due pareggi e una sconfitta nelle ultime tre partite, le rondinelle sono obbligate (sì obbligate) a tornare alla vittoria. L’avversaria è ormai in vacanza e in piena crisi societaria dopo l’arresto del presidente Gallo avvenuto proprio nella giornata di ieri con gravi capi d’accusa che si riversano anche sulla società granata: autoriciclaggio e mancato versamento dell’Iva. Stellone, che pure nei giorni scorsi si era detto disposto a rinnovare il contratto, ma che non si spiegava come mai non fosse ancora arrivata la firma del presidente (ora si è capito), porterà con sè al Rigamonti una squadra imbottita di riserve e Primavera. Al netto di quanto ha detto Corini in conferenza stampa (“Sono proprio queste le partite più difficili perchè l’avversario più giocare libero mentalmente”), quando per altro ancora non si sapeva dell’arresto, è chiaro che se il Brescia oggi non dovesse battere la Reggina non osiamo pensare cosa si scatenerebbe a livello d’impatto ambientale e di furia celliniana. In quel caso i play off inizierebbero nel peggiore dei modi. No, meglio non pensarci.

Dagli altri campi. Dato quindi per assolutamente scontata una vittoria, il Brescia dovrà poi sperare in qualche buon risultato dagli altri campi per provare a scavalcare Cremonese e/o Pisa e saltare almeno il turno preliminare. Dato per molto difficile un altro passo falso dei grigiorossi a Como (vincendo possono avere ancora chances di promozione diretta in caso di un passo falso del Monza a Perugia dove i locali sognano di acciuffare i play off in extremis), l’ipotesi più probabile è una mancata vittoria del Pisa a Frosinone (ai ciociari serve almeno un punto proprio per evitare di essere beffati dal Perugia) e quindi il Brescia che possa chiudere quarto in classifica.

L’ambiente scoraggiato. Un po’ per via delle pessime condizione atmosferiche (sembra di essere ripiombati in pieno autunno), un po’ per via delle delusioni patite con Spal e Cittadella, un po’ a causa di mancate ulteriore promozioni sui biglietti se non la stessa già attuata con Parma e Spal in favore degli abbonati, sono attesi non più di 4000 spettatori. Una miseria per una squadra che si sta giocando la serie A. Ma d’altra parte va ricreata empatia con un ambiente scoraggiato da troppe vicende convulse e controverse avvenute in questa stagione. Vincere e convincere è il compito di serata di dei Corini’s. Da domani ci auguriamo che anche il club attui delle strategie per ricompattare veramente una piazza che ha ancora un grande traguardo da tagliare tutti insieme.

Probabili formazioni. Con Van de Looi, Moreo, Bisoli e Tramoni in diffida e quindi a rischio squalifica, c’è curiosità per sapere cosa ha in testa il tecnico biancoazzurro. Leggendo tra le righe della conferenza stampa di ieri ci è sembrato di capire che non li lascerà tutti e quattro a riposo, magari un paio. In casa granata debutteranno in porta Aglietti (un 2000, figlio del primo mister stagionale dei calabresi), in difesa il 2005 Paura mentre Franco (2002) è solo alla seconda presenza stagionale ed Ejjaki alla terza. Insomma, pensiamo che non occorra aggiungere molto altro se non riepilogare gli undici attesi in campo.

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Adorni, Pajac; Bertagnoli, Van de Looi, Léris; Jagiello; Bajic, Bianchi (Palacio).

Reggina (3-5-2): Aglietti; Paura, Amione, Franco; Adjapong, Ejjaki, Bianchi, Cortinovis, Lombardi; Tumminello, Galabinov.

Seguitela con noi. Bresciangol sarà in diretta video sulla propria pagina Facebook e su quella di Cristiano Tognoli dalle 19.30 dall’esterno del Rigamonti per le ultimissime sulle formazioni, interviste e analisi. Dirette anche nell’intervallo e nel dopo partita. Su queste colonne la cronaca testuale del match e a seguire voti, interviste, commento, pagelle e foto del match.

commenti

condividi news

ultime news