GORINI: ”NEL PRIMO TEMPO MI ASPETTAVO UN BRESCIA PIU’ ARREMBANTE, MA CI SONO ANCHE I NOSTRI MERITI”

L’allenatore del Cittadella: ”C’è rammarico per non essere riusciti a raggiungere i play off che erano alla nostra portata. Nel primo tempo meglio noi, nella ripresa abbiamo sofferto, ma contro le rondinelle ci sta”

Cittadella. Edoardo Gorini è logicamente soddisfatto per la prova di carattere (e nel primo tempo anche di bel gioco) sciorinata dal suo Cittadella che ci teneva a chiudere con una vittoria. 

Vedendovi giocare così ci si chiede perchè non siete nei play off?

“Nel corso dell’anno abbiamo sbagliato una partita e mezza come prestazione, aumenta il rammarico e facciamo fatica ad accettare tutto quello che è successo. Abbiamo fatto quello ce ci eravamo già detto prima di Ascoli: onorare la maglia e vincere la partita. Meritavamo di vincere già al Del Duca. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, nella ripresa sofferto, ma ci sta contro il Brescia”. 

Cosa vi è mancato nel girone di ritorno?

“C’è stato un periodo di offuscamento, tante partite ravvicinate nelle quali non siamo riusciti a far girare i giocatori e abbiamo pagato. Peccato perchè i play off erano alla nostra partita”. 

Cosa vi è mancato nel girone di ritorno?

“C’è stato un periodo di offuscamento, tante partite ravvicinate nelle quali non siamo riusciti a far girare i giocatori e abbiamo pagato. Peccato perchè i play off erano alla nostra partita”. 

Cassandro, schierato nell’emergenza a sinistra, è stato la chiave con quel gran gol…

“Ha trovato un bel gol, altre cose poteva farle meglio, è un ragazzo che si allena sempre duramente e si merita queste soddisfazioni”. 

Pensi che i giocatori avessero un debito di riconoscenza verso di te e per questo hanno voluto vincere oggi?

“Se è così sono contento perchè significa che gli ho lasciato qualcosa. La grinta c’è sempre stata poi un campionato è fatto di tante cose che ti portano a raggiungere o meno l’obiettivo”. 

Come esperienza da primo allenatore che voti ti daresti?

“Dovete darli voi. Io ho detto ai ragazzi che ho la coscienza a posto perchè ho dato tutto me stesso. Certo non abbiamo raggiunto l’obiettivo, ma andare nei play off non è una cosa semplice. Mi spiace per i ragazzi che si sono impegnati sempre ed erano convinti di arrivare all’obiettivo”. 

Ti aspettavi un Brescia più arrembante?

“Si. Non so se è stata una tattica perchè volevano farci sfogare, ma ci sono stati anche i nostri meriti dato che abbiamo preso in mano subito la partita. Poi ci stava che soffrissimo. Non mi sembra che Corini abbia fatto nulla di nuovo rispetto a quello che aveva detto, magari non sono riusciti a farlo per meriti nostri”. 

Come esperienza da primo allenatore che voti ti daresti?

“I voti dovete darli voi. Io ho detto ai ragazzi che ho la coscienza a posto perchè ho dato tutto me stesso. Certo non abbiamo raggiunto l’obiettivo, ma andare nei play off non è una cosa semplice. Mi spiace per i ragazzi che si sono impegnati sempre ed erano convinti di arrivare all’obiettivo”. 

commenti

condividi news

ultime news