CASSANDRO: ”ASPETTAVO DA TANTO TEMPO QUESTO GOL, CON IL SACRIFICIO ABBIAMO FERMATO UNA DELLE CATENE DI DESTRA PIU’ FORTI DEL CAMPIONATO”

L’esterno del Cittadella, bomber di giornata: ”Anche se per noi non contava più nulla, ci tenevamo a vincere questa partita”

Cittadella. Tommaso Cassandro, il match winner, ha un sorriso largo così quando si presenta nella sala stampa del “Tombolato”. 

Giornata di gloria?

“Sono molto contento della stagione a livello individuale, forse si poteva fare di più con il raggiungimento dei play off, ma per quanto mi riguarda va bene così dato che l’anno scorso ho avuto poco spazio per il Covid. Se poi arrivano anche assist e gol tanto meglio”.

Hai dovuto giocare a sinistra per l’emergenza di giornata, ma non si è notato il tuo cambio di fascia…

“A sinistra avevo già giocato qualche partita a Novara in serie C. All’inizio mi sono sentito un po’ in difficoltà, ma c’è stato l’aiuto dei compagni per riuscire a sostituire al meglio Donnarumma e Benedetti. Anche se a noi non cambiava nulla, ci tenevamo a vincere questa partita”. 

Come siete riusciti a fermare la catena destra, che da quando è tornato Corini era sempre stato il punto di forza del Brescia?

“Sabelli e Bisoli sono una delle più forti catene della B. Hanno creato situazioni pericolose, ma con il sacrificio siamo riusciti a contenerli”. 

Ci racconti il gol?

“Ho visto che controllava la palla Tavernelli, ho aspettato mi arrivasse lo scarico, ho cercato di coordinarmi bene ed è andata sotto l’incrocio. Aspettavo da tanto questo gol”. 

Che gare rimpiangete di questa stagione?

“Con il Como all’andata, le due con il Monza. Dopo cinque anni di fila fa scalpore che non siamo andati ai play off, ma non è una stagione da buttare via. Il mister al primo anno ha fatto molto bene. Abbiamo espresso del buon calcio, siamo una squadra valida. Certo l’addio di Iori, il cambio da Venturato a Gorini, il capitano che se ne va a gennaio e qualche infortunio sono state delle situazioni da assorbire. Il gruppo ha comunque risposto con partite positive. C’è una buona base su cui ripartire”.

Chi sale in serie A?

“Il Lecce perchè è la più continua poi dico Cremonese”. 

E ai play off chi sale?

“Dico il Brescia così i bresciani sono contenti…”. 

condividi news

ultime news