VENTURATO: ”FORTUNA? CE LA SIAMO COSTRUITA LUNGO TUTTA LA PARTITA. IL BRESCIA HA LA MIGLIOR ROSA DEL CAMPIONATO”

”Punto importante per tenere l’Alessandria a distanza. Se sono stato vicino a guidare le rondinelle a dicembre? Preferisco non rispondere…”

Brescia. L’allenatore della Spal Roberto Venturato appare esausto quando arriva in sala stampa.

Mister, pareggio meritato o fortunato?

“La fortuna ce la siamo costruita in tutta la partita, avendo anche occasioni da gol come quelle nel primo tempo di Zanellato e Rossi e di Mora nella ripresa. Abbiamo avuto tante situazioni in cui non siamo riusciti a fare l’ultimo passaggio. Abbiamo preso gol in modo banale, anche se il Brescia è forte e ha giocatori che possono fare giocate come quella di Tramoni. Il punto ci consente di tenere le distanze dall’Alessandria, ma non è ancora finita”.

Come sta Pepito Rossi? 

“Ha avuto un problema al ginoccchio, per ora abbiamo solo sensazioni, ma siamo molto preoccupati”. 

Hanno sorpreso le scelte degli attaccanti e del portiere, ce le spiega?

“Per l’attacco ho scelto in base all’esperienza di Rossi e alla capacità di attaccare la profondità di un giocatore come Finotto, mi sono basato anche sulle caratteristiche del Brescia. Per quanto riguarda il portiere, Alfonso ha iniziato a star bene solo a fine settimana dopo i problemi di febbre che già l’avevano tolto di mezzo con il Crotone e ho voluto dare continuità a Thiam che sta bene”. 

Latte Lath uomo della provvidenza come era già successo a Perugia?

“Anche Latte Lath viene da un infortunio grave, bisogna stare attenti e dosarlo. Ha avuto un intervento che l’ha tenuto fermo per tre mesi. La sua bravura è quella di stare dentro sempre dentro la partita, a prescindere da quanto giochi”.

Pensa che il Brescia abbia ancora chances di promozione diretta?

“E’ una delle squadre costruite meglio, forse ha la rosa più completa del campionato. Può ancora giocarsi le sue chances per salire subito in serie A”. 

A dicembre, quando Cellino pensò di esonerare per la prima volta Inzaghi, era uscito il suo nome. C’era qualcosa di vero?

“Preferisco non rispondere a questa domanda”. 

commenti

condividi news

ultime news