MOMENTI DA BRIVIDI PER LA PREMIAZIONE DI CARACCIOLO: ECCO LE FOTO

Brescia. Alle 17.50, finito il riscaldamento dei giocatori del Brescia, Andrea Caracciolo ha fatto il suo ingresso sul campo del Rigamonti, spuntando dagli spogliatoi tra due ali di bambini con la sua maglia (i primi 23 figli di abbonati che si erano presentati ieri pomeriggio allo store di via Solferino). Tutto il Rigamonti si è alzato in piedi, tributandogli una lunga ovazione. Il Brescia l’ha omaggiato di un quadro con incorniciata una maglia con il numero 179 (i gol segnati dall’Airone in biancoazzurro). Striscione per lui da parte della Nord, della Gradinata dal gruppo Vittorio Mero e cori in tribuna laterale dai ”Brescia 1911” che sono tornati allo stadio anche per lui.

Caracciolo si è poi diretto sotto la Curva Nord, si è messo in piedi sui cartelloni pubblicitari aprendo le ali ed esultando, mimando il volo dell’Airone come faceva quando segnava per il Brescia.

Andrea Caracciolo festeggiato anche in tribuna
Andrea Caracciolo sotto la Curva Nord che gli ha dedicato uno striscione ringraziandolo per i 179 gol segnati con le rondinelle e più in generale per il rispetto che ha sempre avuto per la maglia
L’Airone in mezzo al campo riceve l’ovazione del Rigamonti
Andrea Caracciolo con la moglie e i due figli gemelli

commenti

condividi news

ultime news