DIEGO LOPEZ: “NON POTEVO TORNARE A BRESCIA A FEBBRAIO E ADESSO SAPEVO CHE C’ERA GIA’ CORINI. CON CELLINO BISOGNA DIRE LE COSE COME STANNO”

Milano. L’allenatore Diego Lopez è stato ospite ieri sera a SportItalia dove ha parlato del suo rapporto con Massimo Cellino e del suo mancato ritorno sulla panchina del Brescia a febbraio. 

Tuttocagliari.net ha sintetizzato il suo intervento: “Ho rischiato di tornare da Cellino anche dopo l’esonero di Inzaghi? Ho fatto avanti e indietro. Ma anche a Cagliari ho avuto il presidente, solo che lì rimanevo a casa, stavo vicino e tornavo. A Brescia altre due volte, ma la terza abbiamo capito che non si poteva. Se ho avuto paura di tornare a Brescia? No, quando ho visto che c’era già Eugenio (Corini, ndr)… Ho detto menomale? No, menomale no, anche perchè ho sempre avuto un rapporto buono col presidente, solo che a volte quando uno fa l’allenatore sostiene le sue idee, a volte le idee del presidente sono diverse. Ma bisogna fare l’allenatore e dire le cose come stanno. Se faceva invasione di campo?  Una volta con il Cagliari, eravamo a Bergamo contro l’Atalanta, c’era il vetro e voleva scavalcare per dirmi qualcosa, non ricordo bene. Era durante la partita, la prima mia prima volta da allenatore del Cagliari. E questo è il presidente (ride, ndr)”.

commenti

condividi news

ultime news