GATTUSO: “UN BEL PAREGGIO, MERITATO. PENSAVAMO DI SOFFRIRE ANCHE DI PIU’ ”

L’allenatore del Como accoglie di buon grado il risultato: ”Brescia squadra fortissima. L’uscita di Cerri ci ha tolto un punto di riferimento importante e nel secondo tempo abbiamo dovuto difenderci, ma li abbiamo limitati”

Como. L’allenatore del Como, Giacomo Gattuso, si presenta sorridente e soddisfatto in sala stampa. Questo pareggio per i lariani è come una vittoria.

Mister, un punto pesante?

“Abbiamo incontrato una squadra molto forte, è normale soffrire, anzi pensavamo di soffrire anche di più. Sapevamo che con intensità potevamo creare difficoltà al Brescia e così è stato nel primo tempo dove abbiamo fatto una grandissima partita. Nella ripresa le energie sono venute meno, ma giocando ogni tre giorni ci sta. Alla lunga è uscita tutta la qualità del Brescia e noi siamo stati bravi a limitare al massimo tutta la forza delle rondinelle. E’ un bel pareggio e anche meritato”. 

Scaglia era in distinta come titolare, ma poi non ha giocato. Come mai?

“Abbiamo provato a farlo giocare. Sapevamo c’erano poche probabilità, stamattina sembrava stesse un po’ meglio, ma poi non ce l’ha fatta durante il provino. A Cagnano avevo detto di tenersi pronto, lui mi aveva confidato che a Pisa e Pistoia aveva già ricoperto quel ruolo. Il Brescia davanti ha giocatori importanti, ma Facchin non ha dovuto fare grandi parate e quindi è merito anche dei nostri centrali”. 

Un pareggio che serve per dimenticare il 5-0 subito a Benevento?

“Sapevo che quella gara non avrebbe lasciato scorie, anche perchè è stata una partita che è durata poco con l’espulsione e il rigore. Ci siamo presentati nel miglior modo possibile alla gara con il Brescia. Peccato solo per l’infortunio a Cerri: si è stirato, lo perderemo per tante partite. Senza di lui abbiamo perso un punto di riferimento importante, grazie al suo apporto abbiamo creato grossi pericoli al Brescia. Nel secondo tempo abbiamo dovuto difenderci, cosa che a me non piace fare, ma senza il nostro centravanti si è fatto tutto più difficile”.

Si aspettava un Brescia con Mangraviti terzino sinistro?

“No, mi aspettavo che Inzaghi avrebbe fatto turnover, ma più che altro in attacco. Rispetto alla parta di andata ho visto un Brescia più equilibrato, stiamo parlando di una grande squadra”. 

Le è piaciuta la vostra catena di sinistra?

“Si. Ha lavorato molto bene: Ioannou e Blanco mi sono sono piaciuti molto, grandissima partita”. 

Come giudica gli episodi valutati dal Var?

“Dobbiamo abituarci. Il problema è che passa tanto tempo dopo la decisione, ma io sono contento perchè con il Var si sbaglia meno. Poi non so se oggi ha visto bene oppure no”.

Salvezza sempre più vicina?

“Non siamo ancora salvi, con l’Alessandria gara decisiva”.

commenti

condividi news

ultime news