INZAGHI: ”LA SQUADRA MI E’ PIACIUTA E SE GIOCHIAMO COSI’ MERCOLEDI’ TORNEREMO A VINCERE ANCHE IN CASA”

“Quando si fanno 19 tiri bisognerebbe fare più gol e portare a casa i tre punti, ci abbiamo provato in tutti i modi e anche con i cambi. Non è stata solo una prestazione di carattere. Loro quando tiravano segnavano o prendevano il palo”

Brescia. Pippo Inzaghi ha una certezza: ”Il Brescia c’è”. E può ben dirlo dopo una partita come quella con il Frosinone dove certo è mancata ancora una volta la vittoria casalinga, ma non la prestazione.

Mister, un pareggio nel quale c’è dentro di tutto: personalità, carattere e anche gioco. Contro un avversario forte è come una mezza vittoria?

“Assolutamente sì. Non c’entra nulla con altre partite. Abbiamo tirato 19 volte in porta, quando tiri così tanto e anche in uno contro uno bisogna far gol. Loro sono stati bravi perchè quando tiravano segnavano o prendevano il palo. Dobbiamo crescere: dobbiamo vincere partite così. Il Frosinone dice che punta a salvarsi, ma è uno scherzo: sono una squadra che può giustamente puntare ai primi due posti e noi l’abbiamo tenuta distante sei punti. La classifica resta corta e noi ci siamo”.

Non solo carattere quindi con due gol segnati nei finali dei due tempi?

“Mi è piaciuto lo spirito, il gioco, anche il possesso palla. Il carattere si è sempre visto, certo possiamo migliorare il gioco, ma oggi abbiamo giocato bene, come possiamo. Ci siamo scacciati un po’ di paura, la gente ha apprezzato. Loro hanno giocatori come Ciano che faceva 8-10 gol già in serie A, l’ho incontrato tante volte, lo conosco bene”. 

Mercoledì nuovo match al Rigamonti (con l’Ascoli) per riuscire finalmente a spezzare il tabù?

“Può essere una bella occasione per vincere e sono sicuro che se giochiamo così ci riusciremo. Cambierò qualcosa per avere forza fresche”.

Sui gol dove hanno sbagliato i suoi?

“Voglio rivederli. Ho inserito Jagiello perchè volevo vincerla con una mezzala di qualità. Il Frosinone gioca bene, se abbiamo fatto più tiri e occasioni di loro vuol dire che ci siamo”. 

Bisoli play rispetto a Van de Looi la soddisfa?

“Hanno caratteristiche diverse, abbiamo comunque fiducia in Van de Looi come dimostra anche la decisione di rinnovargli il contratto”. 

Tramoni e Lèris grande coppia, la conferma che giocare con loro due a supporto di una punta è la scelta giusta?

“Tramoni e Léris sono in ottima condizione. Nelle scorse partite ho voluto vedere anche qualcosa di diverso, ma loro sono forti nell’uno contro uno ed è difficile rinunciarvi. Adesso speriamo di recuperare anche Adorni e Behrami sui quali contiamo molto. Sarà dura, ma ce la possiamo giocare con tutti. La reazione, la voglia di giocare e il tifo che ci ha trascinati, è stato tutto bellissimo”.

Mangraviti le ha chiesto il cambio, come sta? 

“Sono solo crampi, ma ho dovuto bruciarmi l’ultimo cambio. Volevo mettere un attaccante fresco come Bajic e Bianchi, non è stato possibile”.

commenti

condividi news

ultime news