LE CURIOSITA’ DI BRESCIA-FROSINONE: LA SFIDA TRA CAMPIONI DEL MONDO, GLI EX, L’EQUILIBRIO PER I BOOKMAKERS E GLI ULTIMI DUE PRECEDENTI DA DIMENTICARE

Le rondinelle sono in serie positive da sette partite, qualcuno se lo ricorda?

DON’T STOP ME NOW…LA CARICA DEI 101

Domenica pomeriggio si torna a calcare il prato del “Rigamonti” dopo la sporca ma preziosa vittoria di Mercoledì sera all’ Ezio Scida di Crotone che ha proiettato la Inzaghi band al secondo posto in classifica ad un solo punto dalla sorprendente Cremonese di Pecchia. Al cospetto delle Rondinelle l’insidioso Frosinone guidato da Fabio Grosso ex senza rimpianti per sole tre partite nell’ultimo, disastroso, campionato di serie A. Squadra insidiosa che ha conquistato in trasferta 19 punti con sole due sconfitte all’attivo fuori casa reduce però dalla sconfitta casalinga rimediata nell’ultimo turno contro il Como. Continuità deve essere il mantra per il Brescia che viene da 7 risultati utili consecutivi (sarebbe meglio ricordarselo ogni tanto…). Non si perde, guarda un po’ in casa, dal 5 Dicembre contro il Monza. Per il tecnico di Piacenza sarebbe la 101 vittoria da professionista…serve grinta, carattere e compattezza per la carica per dei 101…

CAMPIONI DEL MONDO

Siederanno sulle due panchine due ex compagni di squadra in Nazionale Campioni del Mondo con la nazionale di Lippi nel 2006. 

Inzaghi contribuì alla vittoria finale con solo un gol complessivo, indimenticabile, invece, il rigore decisivo di Grosso nella finale contro la Francia, indubbiamente il punto più alto della sua carriera da giocatore e successivamente da allenatore. 

EX DI TURNO

Stefano Minelli, classe 1994, bresciano DOC dopo tutta la trafila nel settore giovanile della società bianco azzurra debutta il 25 Maggio 2014 nel Brescia di Ivo Iaconi  in casa nella vittoriosa partita contro lo Juve Stabia. Rimane per sei stagioni a difendere i pali della squadra di casa collezionando complessivamente 129 partite. La sua avventura a Brescia termina alla fine della stagione Viene messo fuori rosa per sei stagioni a 2017/2018 quando, ancora sotto contratto viene messo fuori rosa. Attualmente è il secondo portiere nella squadra ciociara alle spalle del titolare Ravaglia. 

Il secondo ex di giornata è Fabio Grosso. Fú una meteora durata tre partite sulla panchina del Brescia di Cellino durante l’ultimo campionato di seria A stagione 2019/2020.

Subentrato a Corini la sua avventura all’ombra del Cidneo si interruppe dopo solo tre partite. Impietoso il bilancio: tre sconfitte zero gol fatti e dieci subiti e un derby contro l’Atalanta, atteso da un decennio dalla tifoseria bresciana, perso malamente e “senza mai essere scesi in campo” per tre a zero in casa. 

SOTTO I RIFLETTORI

Tra le file degli ospiti osservato speciale il giovane difensore Federico Gatti. Classe 1988 il numero 6 frusinate è stato acquistato nel recente mercato di riparazione dalla Juventus che ha preferito lasciarlo a farsi le ossa giocando con continuità a Frosinone fino al termine della stagione. 

I PRECEDENTI

Sono sei gli incontri disputati a Brescia tra la squadra di casa e i Ciociari.

Il bilancio è a favore dei padroni di casa con quattro vittorie e due sconfitte. 

L’ultima vittoria delle Rondinelle risale al campionato 2016/2017. Finí 2 a zero con Morosini e l’Airone Caracciolo a mettere in ghiacciaia il risultato. In assoluto però gli ultimi due incontri disputati al Rigamonti hanno sorriso ai frosinati, doppio 2-1 nel 2018 e nel 2020….

BOOKMAKERS

Quote equilibrate da parte degli allibratori in vista del match e di domenica pomeriggio.La vittoria della squadra di casa viene data a 2,5 il pareggio e la vittoria della squadra ospite curiosamente alla pari 2,9.

All’andata (vedi foto in evidenza) finì 2-2: gol di Bertagnoli (11’), Zampano (38’), Canotto 43’) e Moreo (90’).

Luca Maghini

condividi news

ultime news