LE PAGELLE: TRAMONI IMPRENDIBILE, BENE MOREO, INZAGHI GESTISCE PERFETTAMENTE LA GARA

Buona prestazione di Mangraviti e Proia, Karacic e Huard ripagano la fiducia

Joronen 6 

Mai chiamato seriamente in casa dall’attacco crotonese, una giornata all’insegna dell’ordinaria amministrazione. 

Karacic 6

Voto che è una media tra la pericolosità in fase offensiva e la poca solidità in fase difensiva. Esce per crampi (Sabelli s.v.)

Cistana 6

Un’incertezza su Mulattieri avrebbe potuto costare caro. Per il resto anche per lui una giornata piuttosto tranquilla, data la poca pericolosità dell’attacco calabrese. 

Mangraviti 6.5

Altra prestazione estremamente solida e convincente del difensore bresciano, ormai ben più di un’alternativa ad Adorni. 

Huard 6 

Non una brutta partita, ma dopo l’ammonizione un po’ si perde per strada. Comunque sia al cross non fa rimpiangere il miglior Pajac. (Pajac: 6, poco cercato)

Bertagnoli 6.5

Solita partita di grande sacrificio per il giovane centrocampista biancoblu. Sul gol mangiato sono più i meriti di Saro. 

Bisoli 6.5

Impiegato in un ruolo non suo, conferma un grande spirito di adattamento. 

Proia 6.5

Debutto con la maglia biancoblu per il centrocampista tanto desiderato in sede di mercato, che mostra fin da subito tutte le sue qualità nell’inserimento. Buona l’intesa con Karacic. 

Tramoni 7.5

Imprendibile ed imprescindibile. Oltre al rigore trasformato con freddezza una grande qualità nelle giocate, sempre pericolose. (Papetti 6: entra e il Brescia passa a cinque in difesa. Fa il suo, dopo tanti mesi nel dimenticatoio). 

Moreo 6.5

Sponda del rigore a parte, partita di ammirevole sacrificio per il capocannoniere biancoblu. (Bajic 5.5: poca cattiveria su un contropiede in cui poteva fare molto meglio). 

Leris 6

Tra i più pericolosi nel primo tempo, si eclissa un po’ nella ripresa. (Palacio 6: quarto d’ora di qualità). 

Inzaghi 6.5

Partita gestita da grande allenatore: torna al 4-3-3 che tante gioie ha dato a inizio stagione, per poi passare alla difesa a cinque nell’ultimo quarto d’ora di partita. Nove vittorie esterne si ottengono anche così. 

CROTONE (3-4-2-1) Saro 7; Nedelcearu 6 (82′ Adekanye s.v.), Golemic 6, Cuomo 5; Mogos 5.5 (56′ Calapai 6), Estevez 6, Awua 6, Nicoletti 5.5 (1′ st Sala 6); Borello 6 (57′ Marras 6), Kargbo 6.5 (1′ st Mulattieri 6); Maric 6. All. Modesto 6 (a disp. Festa, Mondonico, Vulic, Schnegg, Gianotti, Schirò, Cangiano)

ARBITRO

VOLPI 6

Vede bene sul rigore, anche se la decisione è semplice. Un paio di falli su Tramoni avrebbero meritato il giallo 

commenti

condividi news

ultime news