COSENZA-BRESCIA: 0-0 (CRONACA E TABELLINO CON VOTI)

Cosenza. Il Brescia deve dividere la posta a Cosenza, dopo una partita gioca per quasi mezzora nel primo tempo in inferiorità numerica. In classifica non cambia nulla, avendo pareggiato anche le altre.

A seguire: commento, pagelle, interviste e le foto del match!

Dal Marulla: Cristiano Tognoli.

TABELLINO

COSENZA (3-5-2) Matosevic 7; Hristov 6.5, Rigione 6.5, Vaisanen 6.5; Situm 6.5, Kongolo 6 (22’ st Voca 6), Palmiero 6.5 (22’ st Carraro 6), Ndoj 5.5, Liotti 5.5 (8’ st Di Pardo 6.5); Laura 6.5 (36’ st Larrivey sv), Caso 6 (36’ st Boultam sv). All. Occhiuzzi 6 (a disp. Sarri, Venturi, Sy, Camporese, Bittante, Florenzi, Pandolfi)

BRESCIA (4-3-3) Joronen 6; Sabelli 6, Cistana 6, Adorni 4, Pajac 5.5; Bertagnoli sv (5’ Mangraviti 6), Van de Looi 5.5 (36’ st Jagiello sv), Bisoli 6; Lèris 6 (36’ st Proia 5.5), Ayè 5 (1’ st Moreo 5.5), Tramoni 5.5 (21’ st Palacio 6). All. Inzaghi 6 (a disp. Andrenacci, Papetti, Huard, Karacic, Andreoli, Behrami, Bajic)

Arbitro: Aureliano di Bologna 5

RETI:

Note: Angoli 5-5. Espulsi: Adorni al 5’ per fallo da ultimo uomo e Ndoj al 32’ per doppia ammonizione. Ammoniti: Ndoj (gioco falloso), Caso (simulazione), Proia (gioco falloso), Carraro (gioco falloso). Spettatori: 1649 (77 ospiti).

DIRETTA MATCH

Il giornalino distribuito allo stadio di Cosenza

Tra i nuovi arrivati nel Brescia debutta Adorni, nel Cosenza Ndoj, Laura e Kongolo

Ore 14.03: Partiti

2’ COSENZA I rossoblù partono forte: subito un angolo e una punizione dalla trequarti di destra, che Joronen respinge con i pugni

4’ COSENZA: Lancio in profondità per Laura che brucia Adorni, l’ex Cittadella lo ferma da dietro mettendogli un braccio sulla schiena: espulso Adorni dopo un controllo al Var. BRESCIA IN 10 !

6’ COSENZA: Punizione di Liotti, respinta dalla barriera

8’ BRESCIA Inzaghi ridisegna la squadra dopo l’espulsione di Adorni: dentro Mangraviti, fuori Bertagnoli

9’ COSENZA Ghiotta palla gol per i rossoblù: ancora Laura se ne va sulla destra, la difesa del Brescia non riesce a tenerlo, cross del francese sul secondo palo dove Liotti arriva in corsa e manda clamorosamente alle stelle.

Brescia in grosso affanno e ora con l’uomo in meno è tutto più difficile.

Rondinelle ora con il 4-4-1: Joronen; Sabelli, Cistana, Mangraviti, Pajac; Lèris, Bisoli, Van de Looi, Tramoni; Ayè.

20’ COSENZA Punizione da sinistra, colpo di testa di Hristov dentro l’area e palla sul fondo

21’ BRESCIA Palla gol per Ayè, smarcato da un colpo di testa all’indietro di Ndoy, il tiro del francese è messo in angolo da Matosevic.

22’ COSENZA Da azione d’angolo, contropiede rossoblù Laura è velocissimo, la difesa del Brescia va ancora in tilt, il francese del Cosenza salta Joronen in uscita, ma è provvidenziale a porta vuota Mangraviti.

25’ COSENZA Palla gol per Ndoj che entra in area e calcia da buona posizione, ma il suo tiro è debole a parato da Joronen.

Il Brescia soffre sulla propria sinistra dove Pajac viene costantemente preso in mezzo da Situm e Laura.

28’ BRESCIA Cross da destra di Lèris, Ayè anticipa tutti sul primo palo, ma la sua conclusione finisce sull’esterno della rete.

32’ COSENZA Espulso Ndoj per doppia ammonizione dopo un intervento su Sabelli: in realtà l’intervento dell’ex rondinella è stato sulla palla. Ristabilita la parità in campo: 10 contro 10. Nonostante un check con il Var, Aureliano conferma la sua decisione.

Il Cosenza si mette 4-3-2

39’ BRESCIA Palla gol per Léris che dopo un rimpallo dentro l’area, conclude sull’esterno. Il Cosenza protesta per un fallo di Tramoni su Hristov, prima del tiro dell’ex Sampdoria, e probabilmente ha ragione.

44’ BRESCIA Va al tiro Pajac da fuori area, palla sul fondo.

45’ Due minuti di recupero.

47’ FINISCE IL PRIMO TEMPO: 0-0. Il Brescia ha sofferto a lungo dopo essere rimasto subito in dieci per l’espulsione di Adorni, nell’ultimo quarto d’ora dopo il rosso a Ndoj (molto dubbio) e ristabilita la parità numerica le rondinelle sono diventate pericolose.

SECONDO TEMPO

2’ BRESCIA Van de Looi entra in area da destra, il suo destro in diagonale viene deviato da Vaisanen e finisce sulla traversa.

3’ COSENZA Errore di Mangraviti a metà campo, Laura gliela porta via e corre in contropiede, ma quando entra in area il suo tiro è debole.

6’ Tiro cross da sinistra di Léris, Matosevic respinge il diagonale.

10’ Il Brescia ora è 4-3-2 con Tramoni in appoggio a Moreo. Lèris fa la mezzala di sinistra in un centrocampo con Van de Looi centrale e Bisoli mezzala di destra.

12’ Cosenza con il 5-3-1. Laura unica punta, continua ad andare in contropiede mettendo in difficoltà il Brescia, ma nessuno lo segue e nell’area del Brescia non ci sono attaccanti rossoblù.

18’ BRESCIA Lancio per Lèris che scatta oltre la difesa del Cosenza: colpo di testa in pallonetto, ma non riesce a beffare Matosevic che recupera.

20’ BRESCIA Ancora un’occasione per il Brecia: cross di Sabelli, Tramoni di testa in anticipo su Hristov, ma il pallone finisce sul fondo.

22’ Palacio (oggi 40enne) al posto di Tramoni. L’argentino va in appoggio a Palmiero.

Nel Cosenza forze fresche a centrocampo con Voca e Carraro al posto di Palmiero e Kongolo.

25’ Inzaghi arrabbiato con i suoi: ”Così non giochiamo più, non va bene!”

Si fanno sentire i tifosi del Brescia, che cercano di spingere i propri beniamini: ”Noi vogliamo questa vittoria”.

27’ COSENZA Contropiede sulla destra di Di Pardo che se ne va con un tunnel a Lèeris e poi bruciando Pajac, mette al limite dell’area dove Bisoli liscia, Situm va con il tiro a giro che termina però alto.

Pronti ad entrare Jagiello e Proia

36’ Due cambi per parte: nel Brescia Jagiello per Van de Looi (che ha anche qualche problema fisico) e Proia per Lèris e nel Cosenza Bitum per Caso e Larrivey per Laura.

38’ BRESCIA Palla gol: Moreo crossa da destra, Palacio taglia sul primo gol e tira a colpo sicuro, grande parata di Matosevic con il braccio sinistro.

39’ BRESCIA: Ammonito Proia, che era in diffida e dovrà saltare il match di domenica al Rigamonti contro l’Alessandria.

43’ BRESCIA Cross da sinistra di Pajac, dentro l’area colpisce male di testa Proia, che la colpisce anche con la spalla.

44’ BRESCIA Tiro cross da sinistra di Pajac, Matosevic con i piedi mette in angolo anticipando Palacio che era a un metro dalla porta.

45’ Cinque minuti di recupero

49’ BRESCIA Cross teso di Pajac da sinistra dentro l’area, nessuno riesce ad intervenire.

50’ FINALE: COSENZA-BRESCIA 0-0. E’ il primo 0-0 del campionato per le rondinelle, che nel secondo tempo hanno provato a vincere, ma sarebbe servita più convinzione contro un Cosenza modesto. La classifica in vetta resta come prima: hanno pareggiato anche Lecce, Pisa e Benevento. Il Brescia spreca la possibilità di salire in vetta.

commenti

condividi news

ultime news