PAGELLE: CISTANA SCIVOLOSO, MOREO CI METTE LA TESTA, TRAMONI DA NON TOGLIERE MAI

Bisoli fuori ruolo, Andreoli con personalità, Pajac bloccato fino all’assist vincente

Joronen 6.5

Una parata dal peso specifico enorme su Antonucci, in un momento delicato del match. Sbroglia mischie, anche con i pugni.

Mateju 5

Il Cittadella lo “battezza” nel primo tempo, concentrandosi sulla fascia di Pajac: il ceco ha spazio per spingere, ma non è il suo pane e i cross sono sbilenchi. Non aiuta Cistana ad evitare la figuraccia sul gol di Antonucci.

(14’ st Karacic 6

Chissirivede… Anche con la sua spinta cambia l’inerzia della partita)

Cistana 5

Le giornate no capitano a tutti. Questa è la sua. Oltre alla frittata sul gol, meno sicurezza del solito sulle chiusure. Mazzone l’avrebbe apostrofato così: “Difensore scivoloso, difensore pericoloso”.

Chancellor 6

In tribuna c’era anche il suo primo allenatore quando giocava nei professionisti in Venezuela, dal quale si fa tirare le orecchie nell’intervallo per lo spazio che lascia ad Antonucci sul quale Joronen deve compiere una parata importante. Nella ripresa John risale la corrente.

Pajac 5.5

Partita dalle mille contraddizioni, la sua. Soffre il pressing di D’Urso che Gorini mette sulle sue tracce. E’ suo pero il cross per il colpo di testa risolutivo di Moreo ed è un cross bellissimo. Ma a partita finita che fa? Manda l’arbitro a quel paese, cavandosela solo con un giallo.

Cavion 6

Il migliore nel trio di centrocampo. Con Bisoli marcato è lui che tenta i cambi di campo, sventagliando sulle fasce. Splendido pallone in imbucata per Léris, che spreca. Vince la sfida con Branca.

(14’ st Andreoli 6.5

Da tempo chiedevamo un suo impiego. Su queste colonne e nelle nostre trasmissioni. Decisamente bene per essere al debutto assoluto in serie B. Ci mette personalità, non ha paura di provare i cambi campo. Adesso però bisogna crederci davvero in questo ragazzo.

Bisoli 5.5

Fa quello che può in un ruolo dove al massimo può giocare una porzione di partita. Aggiungiamoci che Gorini lo francobolla con Vita ed è già tanto che non affondi.

Bertagnoli 5.5

Vince meno duelli del solito. Dovrebbe sollevare Pajac dalla pressione di D’Urso, non ci riesce.

Lèris 5.5

Pesante l’errore del primo tempo. Corre, s’impegna, ma non dà quella qualità che servirebbe in una giornata di scarsa vena per la squadra.

(41’ st Spalek sv

Tramoni 7

Nel primo tempo è l’unico a far vedere qualcosa d’interessante con tiri e assist. Inzaghi lo toglie vedendolo in difficoltà con la bombola d’ossigeno, ma noi uno così non lo toglieremmo mai.

(34’ st Palacio sv

Moreo 6.5

Si sbatte da punta unica, prende botte, cerca di tenere alta una squadra che tende ad abbassarsi, segna il gol che evita una sconfitta da psicodramma. Sale a quota 5, capocannoniere di squadra.

(34’ st Ayè 5.5

Nemmeno un quarto d’ora con il recupero, ma ha la sua palla gol e la spreca..

Inzaghi 6

Il rendimento di qualche cambio (Andreoli e Karacic in particolare) dimostra che qualcosa d meglio si poteva fare con la formazione iniziale. Ancora un atteggiamento non convincente in casa per una squadra che punta alla serie A. Ha in Moreo il suo talismano.

CITTADELLA (4-3-1-2) Kastrati 5; Mattioli 6, Frare 5.5, Adorni 5.5, Benedetti 6.5; D’Urso 7 (32’ st Cuppone 6), Pavan 6.5, Branca 5 (44’ st Donnarumma sv); Vita 6.5 (19’ st Mazzocco 6); Antonucci 7 (32’ st Tavernelli 6), Beretta 6.5 (44’ st Mastrantonio). All. Gorini 6.5

Arbitro: Paterna di Teramo 6

Il tocco con il braccio di Mazzocco al 90esimo viene valutato come veniale e soprattutto come uno di quelli che non aumenta il volume del corpo. Ci sta. Altrimenti era rigore anche quello di Mateju a Ferrara. La tendenza a dare i “rigorini” forse sta sparendo. Ed è meglio così. Basta che ci sia coerenza.

commenti

condividi news

ultime news