PAGELLE: TRAMONI CI PROVA FINO ALLA FINE, JAGIELLO QUANTI ERRORI

Mateju non frena D’Alessandro ed è sfortunato sul gol, Bisoli e Bertagnoli in inferiorità in mezzo al campo

Joronen 5.5

Nella carambola del primo gol è troppo schiacciato sul primo palo e lascia così la porta sguarnita a Gytkiaer.

Mateju 5

D’Alessandro lo punta e ne fa ciò che vuole. Sfortunato sul rimpallo del primo gol quando stava cercando di metterci una pezza.

(14’ st Van de Looi 5

Come sempre gli assenti si prendono parte della ragione e così ci si trova a rimpiangerlo nello sconclusionato centrocampo del Brescia, ma quando entra l’olandese si iscrive a un’altra giornata da vorrei, ma non posso)

Cistana 5.5

La sufficienza ci starebbe tutta: va a coprire anche i buchi di Mateju, sul gol dello 0-2 che chiude il match si fa però uccellare da Gytkiaer.

Mangraviti 5.5

Ha addosso un po’ di ruggine. Prima di oggi era stato utilizzato più che altro da terzino sinistro nei finali di gara. Non dà un senso di sicurezza.

Pajac 5

Sta attraversando una fase di involuzione. Stanchezza? Probabile. Ha tirato a lungo la carretta. I cross non sono più così tanti e precisi come prima. E nel duello con Pedro Pereira, aiutato da Colpani, ha la peggio.

Bisoli 5.5

Inzaghi dice che ha fatto il play, noi l’abbiamo visto più che altro in inferiorità numerica in mezzo nel cercare di tappare i buchi.

Bertagnoli 5

Vedi sopra. Con l’aggiunta di qualche pallone perso in più.

Lèris 5.5

Costretto anche a fare il terzino, ripiegando persino sulla bandierina dell’angolo difensivo, perde le sue peculiarità

(29’ st Olzer sv)

Jagiello 4.5

Doveva essere l’ago della bilancia, l’uomo schierato a sorpresa per dare più imprevedibilità alla squadra. Sarà che si è pestato i piedi con Lèris, sarà che non era proprio in giornata, ma noi più che mezzala come ci ha detto Inzaghi l’abbiamo visto trequartista, sì insomma alto. Confuso e molliccio.

(14’ st Bajic 5.5

Una deviazione su un cross da destra, ma troppo debole per impensierire Di Gregorio).

Tramoni 6.5

Il migliore. Per classe, corsa, intraprendenza. Ci prova fino alla fine. Anche tirando da fuori con l’area intasata. Non basta.

Moreo 5.5

Gli manca lo smalto dei giorni migliori, ma non è nemmeno colpa sua se la squadra crea nulla e quindi non lo cerca.

(1’ st Palacio 5.5

Dieci minuti dal falso nove (perché?) poi seconda punta vicino a Bajic nel 4-4-2. Senza lasciare tracce significative.

All. Inzaghi 5

Ultimamente facciamo molta fatica ad essere in sintonia con le sue analisi nel dopo partita. Sta di fatto che quando prova a cambiare qualcosa perde la partita.

Arbitro

Pairetto 6

Visto e rivisto il tanto contestato calcio d’angolo che porta al gol del Monza può starci come no. Il tocco di Bertagnoli, nel duello con Colpani, è lieve. Piuttosto nega un corner netto al Brescia. Per il resto partita che non richiede grandi interventi e infatti c’è solo un giallo per proteste a Inzaghi e uno a Bertagnoli appena prima del triplice fischio.

MONZA (3-5-2) Di Gregorio 6; Donati 6, Marrone 6.5, Caldirola 7; Pedro Pereira 6.5 (19’ st Sampirisi 6), Colpani 6 (27’ st Mazzitelli sv), Barberis 6.5, Machin 7 (27’ st Ciurria sv), D’Alessandro 7 (34’ st Bettella sv); Valoti 7, Gytkjaer 7.5 (34’ st Finotto sv). All. Stroppa 7 

commenti

condividi news

ultime news