INZAGHI: “MI RICORDA LA VITTORIA DI BENEVENTO, MA NON USCIAMO DALLA REALTA’ QUANDO PERDIAMO”

“Siamo venuti a giocare con personalità su un campo difficile. Alternative a Van de Looi? Solo Labojko. Oppure Bisoli per 25-30 minuti”

Parma. Pippo Inzaghi prima di godersi la vittoria di Parma sembra volersi togliere qualche sassolino dalle scarpe relativo probabilmente a delle critiche che non ha gradito in seguito alla sconfitta con il Pisa.

Primo tempo ben giocato, secondo soffrendo qualcosa, ma senza rischiare davvero. E’ la risposta che cercava?

“Io non ero preoccupato. Qui c’è il rischio di andare fuori dalla realtà quando perdiamo una partita. Dobbiamo avere più i piedi per terra. Abbiamo dei ‘99 che devono crescere, non presi dal Manchester City. Oggi abbiamo fatto una grande partita. Dovevamo chiuderla prima. Buffon mi ha ricordato una parata fatta a Manchester. Non sarebbe stato giusto se non avessimo fatto nostri i tre punti. Sono contento che siamo venuti a fare la partita su un campo difficile”. 

Avete conquistato 19 punti in trasferta e 11 in casa come spiega questo dato?

“A inizio anno qualcuno pensava che a questo punto avessimo già chiuso il campionato? Beh, si sbagliava. La vittoria di oggi mi ha ricordato quella di Benevento. Se non abbiamo fatto tanti punti in casa è anche per episodi che possono capitare, dobbiamo fare di più anche per il nostro pubblico che è fantastico. Vederli così numerosi anche oggi, di mercoledì alle 18, è fantastico, dobbiamo tenerceli stretti. La classifica però in questo momento ripeto che va guardata poco”. 

Si è rivista la linea a 4, è questo che fa rendere meglio certi giocatori tipo Léris?

“Léris aveva reso bene anche costruendo a tre. Pensavamo di trovare il Parma diverso da come l’abbiamo trovato in campo quindi abbiamo deciso di costruire a 4. Il Parma è una squadra che mi sta simpatica, è una squadra da serie A, ho giocato tante volte su questo campo, ci torno sempre volentieri. Non la taglio ancora fuori dal discorso per la serie A”.

Van de Looi appare in difficoltà e avrebbe bisogno di un po’ di riposo. Ha in mente un’alternativa?

“Oggi ha fatto la miglior partita stagionale. L’ho tolto solo perchè ammonito. Il suo cambio è Labojko, anche se con altre caratteristiche, è il vertice basso. Mi piacerebbe dare un po’ di respiro a Tom, ma fin che non rientra Labojko, che comunque dovrebbe essere pronto tra poco, possiamo al massimo far giocare Bisoli come oggi davanti alla difesa per 25-30 minuti”.

condividi news

ultime news