LE PAGELLE: MATEJU IL FLOP, BAJIC TENACE, JORONEN SERVE ECCOME

Inzaghi poteva cambiare prima, ma quelli entrati a gara in corso hanno deluso

Perilli 6 

Fin che resta in campo non deve compiere interventi particolari e sul gol è Ayè che lo spiazza. Poi l’infortunio al ginocchio, che tiene tutti con il fiato sospeso. Per ora dal Brescia trapela solo che “è da valutare”

(4’ st Joronen 6.5

Se non è partito titolare quasi certamente significa che ha ribadito di volersene andare. Ma rivederlo in porta ci ha riempito il cuore di ottimismo, anche perchè protagonista di ottimi interventi. Sul gol di Mulattieri lo tradiscono i difensori. Sfortunato sui rigori: li intuisce tutti, ma non li prende). 

Mateju 4. 

Serataccia. Benali lo capisce e lo salta come e quando vuole andando a cercarlo come un leone cerca la sua gazzella claudicante. Anche sul 2-2 c’è lui, insieme a Mangraviti, in ritardo sul colpo di testa di Mulattieri. 

Cistana 6

Qualcosa concede anche lui, ma sono decisamente più gli interventi risolutori. Baluardo, che ha pero’ bisogno di un puntello.

Mangraviti 5

Soffrire Mulattieri e Juwara (39 anni in due) deve farlo riflettere sugli errori che ancora commette. 

Pajac 6  

L’azione che lui innesca con una sgroppata sulla sinistra e che porta all’ 1-1 è bellissima. Nelle sofferenze della difesa pero’ non puo’ chiamarsi fuori. Espulso al 120’ per una scivolata evitabile a metà campo. Chissà, magari ai rigori poteva far comodo…

Bisoli 6 

Un gol sbagliato (diagonale in libertà da destra), l’assist per il gol di Bajic, ma anche qualche segnale di nervosismo. Con soli 2.000 spettatori sugli spalti a un certo punto lo si sente urlare a Mateju che sta effettuando una rimessa laterale: “Dai pero’, veloce!”. Parole che ci stanno in una partita di calcio, ci mancherebbe, ma prima si risolvono le sue vicende di mercato (dentro o fuori) e meglio è. Intanto Inzaghi gli ha dato ancora la fascia di capitano. Segno che vuole tenerselo stretto. 

(32’ Spalek 5.5

Inzaghi aveva detto che si sarebbe diviso la partita con Tramoni e invece lo mette al posto di Bisoli, inserendolo trequartista. Sul taccuino non ci rimane nulla di particolare da parte dello slovacco…)

Van de Looi 6.5

Primo tempo a nascondersi, a parte un bell’assist per Bajic. Poi il gol e da lì aumentano anche le giocate di personalità. Puo’ e deve crescere. Ma intanto gonfiare la rete puo’ dargli fiducia. 

(1’ sts Andreoli 5.5 

Inzaghi l’ha elogiato più volte per come l’ha visto lavorare nelle scorse settimane. Lo premia con l’ingresso nei supplementari, ma per un debuttante non è facile) 

Jagiello 6

Non è ancora il giocatore che ci ha illuminato gli occhi nella scorsa stagione. Deve riprendere le misure. Intanto è bello rivederlo con la V sul petto. 

(40’ st Ndoj 5

Non è al meglio. Inzaghi l’aveva detto alla viglia, anche perchè altrimenti Emanuele avrebbe giocato titolare. Si fa parare il rigore da Festa)

Tramoni 6.5

Prima trequartista poi mezz’ala. Ha fiato e giocate di qualità. Stavolta regge anche con il fisico dato che il Crotone non ha dei corazzieri. In un contrasto vinto in contropiede fa partire l’azione dell’ 1-2. 

Ayè 5

Due colpi di testa (sopratutto il secondo) nei quali poteva fare meglio. Per come l’avevamo visto in pre.campionato e anche nell’amichevole con la Primavera di metà settimana ce lo aspettavamo meglio

(32’ st Moreo 5.5

Inizia bene, lottando su ogni pallone. Si spegne con il passare dei minuti. E calcia fuori il rigore)

Bajic 6.5 

Parte male: Van de Looi lo mette in porta e lui calcia addosso a Festa poi non ci arriva su un assist di testa di Ayè che pareva raggiungibile. Ma è caparbio e trova il gol. Segna anche il rigore. Ci piace il ragazzo, ci piace,. 

All. Inzaghi 5.5

Aveva più frecce nell’arco rispetto a Modesto. Era una partita alla portata. Già nei 90 minuti.  

commenti

condividi news

ultime news