ULTIMA CHIAMATA

Al Rigamonti, alle 14:00, arriva la Spal

Brescia. Vabbè, ci riproviamo. Punti salvezza o punti play-off? Di certo, questa è l’ultima volta che viene fatta questa domanda e che il dubbio ha ancora senso di esistere. Brescia-Spal di questo pomeriggio è il vero spartiacque per le rondinelle.  Una vittoria ci porterebbe a soli 3 punti proprio dagli estensi e con il vantaggio degli scontri diretti oltre a dare immediatamente un occhio ai risultati di Chievo, Cittadella e Reggina impegnati in difficili incontri. Un risultato diverso farebbe spegnere ogni speranza di guardare avanti e ci obbligherebbe a restare nel limbo fino alla fine o, peggio, guardarsi ancora alle spalle. Di certo, le due settimane di nuova sosta obbligata hanno consentito a Pep Clotet di impostare un lavoro certosino per affrontare al meglio gli estensi di Rastelli e il fatto che la squadra sia andata in ritiro pre match con un giorno di anticipo fa capire quanto, indipendentemente dal vero obiettivo in mente, il club tenga a questa sfida. E perché, a parte tutto, c’è una tendenza da invertire: i 5 punti nelle ultime 5 gare raccolti da Bisoli e compagni sono in decisa controtendenza rispetto al recente passato firmato dal tecnico catalano. Clotet che oggi potrebbe lanciare,  per la prima volta  dalla sua gestione, dal primo minuto la coppia Donnarumma-Ragusa anche se resta fino all’ultimo in dubbio l’esclusione o meno di un Aye’ che con lo spagnolo ha sempre giocato dal fischio d,’inizio. Dietro di loro, più Bjarnason che Jagiello con il polacco a scalare sulla linea mediana con Van de Looi confermato play ed uno tra Ndoj e capitan Bisoli a completare il reparto. Dietro, il rientrante dalla squalifica Papetti dovrebbe far coppia con Cistana al centro avendo Karacic ed uno tra Pajac e Martella sugli esterni davanti ad uno Joronen scosso dagli erroracci di Empoli che deve dimostrare di essere nordico anche nel carattere. Chi sarà certamente meno freddo sono i tifosi della Nord che si sono dati appuntamento sotto il Rigamonti per un ultimo saluto e per incitare la squadra all’arrivo del pullman. Fatene tesoro, ragazzi.

commenti

condividi news

ultime news