BJARNASON: “ATTACCATO E VINTO”. JAGIELLO: “LOTTEREMO FINO ALLA FINE”

Le parole di Birkir e di Filip da bordo campo

Brescia. Ha giocato, virtualmente, con la sigaretta in bocca. Da quasi epurato ad assoluto protagonista della seconda parte di stagione, Birkir Bjarnason è ‘passato’ sul match come uno che con la cadetteria c’entra poco. Gol (il quinto personale), assist, eleganza ed eccellente dettatore dei tempi di giocata. Ecco le parole del vichingo date a Dazn a metà del match: “Il mio gol? Beh, c’eravamo andati vicino più volte poco prima: dovevamo solo aggiustare la mira e trovare il momento giusto. Cosa ci ha chiesto Clotet prima del match? Di giocare più stretti, più insieme. E di farlo con voglia di attaccare sempre e di vincere. L’abbiamo fatto e i risultati si sono visti…”.

Al triplice fischio invece è la volta di Filip Jagiello. Il polacco, subentrato nella sfida, ha subito lasciato il suo segno chiudendo di fatto il match con un destro nell’angolino che ha messo la ceralacca sul 3-1 finale e portato a 6 il suo bottino stagionale: “Credo che sia stato un gol fondamentale per chiudere il discorso di una partita che, dopo il loro gol, avrebbe potuto riaprtirsi anche perchè la Spal aveva ritrovato forza mentale: il 2-1 è sempre un risultato che non ti lascia tranquillo. La Spal ha un ottimo possesso palla ed è una squadra esperta, ma sapevamo che se avessimo giocato come sappiamo fare l’avremmo messa in grande difficoltà. E così è stato. Playoff? Siamo lì vicini e lotteremo sino alla fine: il campionato non è ancora finito. A Vicenza andiamo per vincere”.

commenti

  1. DOVEROSO FINIRE AL MEGLIO IL CAMPIONATO, PER TUTTA BRESCIA E PROVINCIA, CREDETECI, FINO ALLA FINE, DAI GNARI

condividi news

ultime news